Navision si fa in quattro

Management

L’ultima versione dell’Erp di Microsoft presenta funzionalità che semplificano il processo di personalizzazione della soluzione e ne migliorano le prestazioni

La 4.0 è la nuova versione di Navision, l’Erp di Microsoft che insieme ad Axapta, l’altro Erp della società e alla soluzione di Crm rappresentano l’offerta applicativa e di servizi della divisione Microsoft Business Solutions della casa di Redmond. “La 4.0 è un traguardo importante, ha dichiarato in un recente incontro Rossano Ziveri, alla guida della divisione in Italia, in quanto rappresenta la prima release dopo l’acquisizione della danese Navision, frutto di due anni di ricerche volte a interpretare i bisogni dei clienti e degli utenti finali”. Ma quali sono appunto le principali esigenze, in termini di soluzioni Erp, delle Piccole e Medie Imprese, il target aziendale a cui si rivolge la soluzione? “Le Pmi, ha spiegato Ziveri, hanno bisogno di trarre maggiori vantaggi dall’It e dall’innovazione in generale; in termini di Erp vogliono soluzioni flessibili e veloci da personalizzare, basate su tecnologie a larga diffusione, con funzionalità estese e integrate e un basso costo di possesso. Inoltre, puntano a migliorare la produttività e l’accesso agli strumenti di credito e finanziamento, una maggior protezione dei dati e della proprietà intellettuale”. Oggi nel mondo Navision conta 45 mila clienti, più di 2.000 partner certificati, 41 verticalizzazioni, mentre in Italia è utilizzato da 700 clienti ed è promosso da un network di circa 120 partner. Navision indirizza sia gli Enti (in particolare nell’ambito della Sanità, Pubblic Utilities, Comuni) che le aziende (manifatturiere, distributive, servizi, ?), siano esse società con filiali italiane ed estere che società con unità logistiche e produttive decentrate. Si tratta di un’offerta su cui l’azienda di Redmond ha espresso l’intenzione di investire almeno fino al 2013, non solo in termini di manutenzione, ma come evoluzione funzionale del prodotto, come nuovi aggiornamenti e supporto. Navision, a detta della società, rappresenta e rappresenterà uno dei tasselli principali del progetto che Microsoft ha nel cassetto, denominato Green, che prevede ricadute sui prodotti che continuano ad evolvere. In quest’ottica gli investimenti vanno prevalentemente in due direzioni: in termini di ricerca e di incubazione tecnologica. “Oggi, ha enfatizzato Ziveri, siamo all’inizio di un nuovo paradigma, che prevede il passaggio dai sistemi process oriented a sistemi orientati ai servizi. I prodotti evolvono nel tempo nella direzione del progetto Green, introducendo nuove funzionalità in modo graduale, senza grossi momenti di fratture”. In termini temporali la 4.0, già sul mercato in lingua inglese, sarà disponibile in Italia da questo mese, a un prezzo “user based” di 1.950 euro per utente da 1 utente in su (senza la produzione) mentre la 4.X è in calendario per il quarto trimestre del 2005 e la 5.0 è in scaletta per l’ultimo trimestre del 2006.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore