Nec e Hitachi per l’IP

NetworkReti e infrastrutture

Le due aziende intendono puntare sulla tecnologia Ip e annunciano significativi tagli dei propri costi di telecomunicazione.

Investimenti cospicui per trasformare la propria rete telefonica e usare la tecnologia Ip (Internet protocol), che assicura non solo migliori prestazioni, ma anche costi decisamente inferiori. Hitachi e Nec hanno annunciato di voler passare a un sistema telefonico di tipo Ip. In particolare il colosso giapponese Nec ha deciso di installare 30mila telefoni fissi Ip entro il 2005, con un investimento di oltre 18 milioni di dollari. Grazie a questa tecnologia, affermano in Nec, sarà possibile ridurre i costi del 20%, su una cifra che, secondo indiscrezioni dei giornali economici giapponesi, dovrebbe essere intorno ai 7 miliardi di yen. La tecnologia Ip trasporta la voce attraverso una rete gestita da router e consente a più utenti di usare la medesima linea. Queste sue prerogative assicurano la consistente diminuizione dei costi annunciata da Nec. Anche Hitachi, da parte sua, si è convinta della bontà della nuova tecnologia Ip e ha stanziato anch’essa fondi per installare 30mila telefoni di nuova generazione. Questo entro il 2007. Secondo stime degli esperti, ciò le consentirebbe di ridurre del 10% i suoi costi. Anche in questo caso si tratta di cifre rilevanti, nell’ordine dei 16 miliardi di yen.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore