Nec WA1310

PCWorkspace

Un valido compromesso tra prestazioni e prezzo per entrare nel mondo della
grafica 3d

Con la sigla WA1310 Nec identifica una piattaforma altamente personalizzabile per la creazione di un workstation grafiche. Abbiamo provato un modello che integra i componenti base tra quelli disponibili e fornisce, a un prezzo interessante, una buona soluzione per iniziare a lavorare nella grafica 3d. La struttura comune a tutte le configurazioni si compone di un cabinet middle tower nero e di una scheda madre studiata appositamente da Nec e basata sul chipset nVidia nForce 430. Nel modello in prova il processore installato è un Athlon 64 X2 3800+ su socket AM2, con frequenza di funzionamento di 2 GHz e una doppia cache di secondo livello di 512 Kbyte. La dotazione di Ram è invece di 1 Gbyte di Ddr2 a 533 MHz montata su singolo banco, il che lascia ampi spazi per eventuali upgrade futuri fino a 4 Gbyte. L a scheda grafica è una nVidia Quadro FX 560, modello di punta nella fascia di schede dedicate a sistemi entry-level. Questo acceleratore grafico è equipaggiato con 128 Mbyte di memoria Ddr3 interfacciati alla Gpu attraverso un canale di 128 bit che consente una banda di 19,2 Gbit/s. La Gpu si avvale di pixel pipeline e di vertex shader completamente programmabili sfruttando il linguaggio open standard Cg. Ciò consente ai software in grado di sfruttare questa caratteristica di inserire degli shader in tempo reale durante il rendering per simulare in modo fotorealistico effetti fisici come riflessi o rifrazione della luce, oppure proprietà delle superfici come la porosità. Tutte le operazioni di shading, texturing e filtraggio sono eseguite con una precisione di 32 bit in virgola mobile, mentre la precisione di 12 bit nel calcolo dei subpixel consente di evitare anomalie nella rasterizzazione. Oltre a due uscite Dvi, la scheda Quadro FX 560 è dotata di un’uscita HD component per visualizzare il proprio lavoro su un televisore ad alta definizione. Infine le due uscite Dvi oltre che essere sfruttate singolarmente possono essere utilizzate in modalità dual link per il collegamento di pannelli professionali in grado di raggiungere una risoluzione di 3.840×2.400 pixel. L’unità di memorizzazione installata nel modello in prova è un singolo hard disk Western Digital Raptor con capacità di 150 Gbyte. Grazie all’elevata velocità di rotazione pari a 10.000 giri al minuto, questa unità fornisce un rapido accesso ai dati memorizzati, anche se l’interfaccia è solo del tipo Serial Ata a 1,5 Gbit/s e la rumorosità prodotta durante le operazioni di lettura/scrittura è decisamente elevata. Tra le configurazioni disponibili è comunque possibile scegliere l’adozione di Raid 0, 1 o 5 di unità Serial Ata o Scsi a seconda della propria esigenza. L’unità ottica è invece un masterizzatore Dvd Lite On SHW-160P6S, sfruttabile fin da subito grazie al software di masterizzazione in bundle Sonic Recordnow. Non manca infine una scheda di espansione Pci, che fornisce due porte Firewire e che si aggiungono alla porta presente nel pannello frontale del cabinet. Il sistema operativo fornito può essere scelto tra le versioni a 32 o 64 bit di Microsoft Windows Xp Professional. La garanzia di base offerta da Nec è di un anno con assistenza on site e può essere estesa fino a un massimo di cinque anni con un servizio assicurato 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana con riparazione entro quattro oppure sei ore. Le prestazioni generali riscontrate sono allineate a macchine col medesimo processore, invece per quanto riguarda l’elaborazione di modelli tridimensionali abbiamo rilevato velocità di buon livello. La generazioni di oggetti wireframe e shaded è infatti fluida, a patto di non lavorare con ambienti e strutture eccessivamente complesse; in quel caso, il buffer video di soli 128 Mbyte costituisce un limite nell’utilizzo di texture ed effetti ad alta risoluzione.

Votazione: 86

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore