Need For Speed Underground

Management

Dedicato a chi non salirebbe mai su una macchina con alettone, spoiler,
luci blu o minigonne!

Alla serie di Need for Speed appartengono alcuni tra i più acclamati giochi di guida arcade degli ultimi anni. A tale successo di pubblico, però, non è sempre corrisposto un altrettanto elevato livello qualitativo, a causa di alcuni capitoli poco ispirati e di una forte somiglianza di fondo tra i vari episodi. Dopo ben cinque uscite ufficiali e vari add-on (CD con solo livelli aggiuntivi), gli sviluppatori hanno finalmente deciso di cambiare drasticamente direzione inserendo una corposa serie di gradite novità. Need for Speed Underground mette in gioco il colorito mondo nascosto delle corse clandestine, recentemente protagonista di film come Fast , non solo vincendo le gare ma anche dando vere e proprie lezioni “di stile” con il vostro bolide. Affrontando la modalità Underground il gioco offre una struttura piuttosto libera, proponendo di volta in volta varie tipologie di gara, da disputare nell’ordine desiderato. Oltre ai canonici tornei, spiccano per originalità le gare di accelerazione in cui conta solo l’abilità nel cambiare marcia e la potenza del proprio bolide e, soprattutto, quelle di stile, in cui derapate e sgommate vengono giudicate dalla folla. A una grande varietà di sfida si contrappone un’enorme possibilità di personalizzazione del proprio veicolo: in Need for Speed Underground è importantissimo modificare la propria macchina, sia per ragioni puramente estetiche, sia perché un mezzo con un buon “make-up” ottiene molti più punti durante le gare. La variabile della personalizzazione è davvero ben sfruttata e aggiunge molto interesse al gioco, in particolare alla luce del supporto on-line. Poco da dire infine sul comparto grafico: visivamente il gioco EA è più che buono, la sua natura multipiattaforma non ha compromesso né la resa estetica, né i requisiti minimi. Tuttavia si nota che il gioco non è stato sviluppato appositamente per sfruttare a fondo le schede di ultima generazione. Ottimo invece l’accompagnamento musicale, ricchissimo di pregevoli licenze. In definitiva un’ottima prova per l’ultimo nato della scuderia Need for Speed, le novità sono numerose, degne di nota e ben inserite nella struttura di gioco, l’idea della personalizzazione è intrigante e il gioco è anche molto divertente. Un acquisto consigliatissimo a tutti gli appassionati di corse senza troppe pretese di realismo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore