Neelie Kroes: Nessun limite al cloud né ai tagli al roaming

Autorità e normativeAziendeCloudMarketingMercati e Finanza
Neelie Kroes, UE
0 1 Non ci sono commenti

Chi teme vantaggi per l’oligopolio IT, mettendo i piccoli player del cloud in difficoltà, dovrà ricredersi: le PMI sono al tavolo con la Commissione europea per creare una Cloud Partnership pan-Europea. Il commissario per l’Agenda Digitale, Neelie Kroes, promette che non ci saranno restrizioni al cloud. Nè la UE ucciderà i tagli al roaming: la tempistica dei prossimi tagli sarà resa nota nelle prossime settimane

Il prossimo 10 settembre la UE presenterà la proposta di regolamento per il mercato unico Tlc. Bruxelles sta preparando la rivoluzione digitale creando un mercato unico delle tlc. La proposta UE consisterà nell’accelerare la competitività nella banda larga, la semplificazione tarrifaria, lo stop al blocco dei servizi mentre verrà azzerato il roaming per le chiamate all’estero. Secondo la UE, il Telecom Single Market potrebbe generare un incremento dell’1% del PIL Ue.

Fatta questa premessa, Tom Brewster di TechWeek Europe UK ha intervistato il commissario europeo per l’Agenda Digitale Neelie Kroes che sta spingendo ulteriormente nei tagli roaming ed è in disaccordo con il governo inglese sul public cloud. Qui sotto la traduzione dell’articolo “Neelie Kroes: Nessun limite al cloud né uccideremo i tagli al roaming” di TechWeek Europe UK.

Non sono vere le dichiarazioni del governo britannico secondo il quale la Commissione europea vuole introdurre restrizioni alle Private cloud del settore pubblico. Lo ha il vice-presidente dell’a Commissione europea, Neelie Kroes a TechWeekEurope. Kroes, che ha parlato all’evento O2 al Campus Party a Londra, ha ribadito di voler accelerare sul mercato unico Tlc (Telcom single market) e che cloud e Telco  dovrebbero far parte di questa rivoluzione. Ma finora Kroes afferma di essere stata equivocata su entrambi i fronti.

Le critiche sul Cloud sono ingiuste

Kroes lamenta l’assenza di “fair play” nell’attribuire alla Commissione Europea la volontà di limitare i cloud governativi a una manciata di partner tecnologici, chiudendo le porte alle PMI o ai piccoli player. Kroes è categorica: “In nessun modo ci limitiamo a una coppia di big cloud” ha dichiarato Kroes a TechWeek.

L’ex capo di the G-Cloud, Denise McDonagh, aveva parlato di “restrizioni” al cloud, supportando la visione del CIO del governo UK Liam Maxwell, che temeva un vantaggio per l’oligopoilio IT mentre i piccoli player sarebbero falliti. Il G-Cloud britannico è aperto ai provider PMI: ben il 75% dei vendor coinvolti al framework sono PMI.

Ma Kroes ha risposto che le PMI del settore sono sedute “al tavolo” nelle trattative con le PA degli Stati membri della UE per creare un‘infrastruttura cloud più unificata. Kroes vuole solo collegare fra loro le cloud publiche e sottoporle ad unico regulatore, per stabilire un’infrastruttura più secura nell’ambito di una Cloud Partnership pan-Europea.

Le PMI parteciperanno alla Cloud Partnership pan-europea: essun limite al cloud
Le PMI parteciperanno alla Cloud Partnership pan-europea: essun limite al cloud

Continuano i tagli alle tariffe Roaming

Sono anche false le ipotesi sull’abbandono dei piani per continuare a tagliare le tariffe roaming. Pur non volendo entrare nei dettagli, Neelie Kroes ricorda che i tagli verranno rafforzati. L’Unione Europea ha imposto un tetto di 3 centesimi al per minuto per le chiamate vocali dal luglio 2014 ed un tetto per il roaming dati pari a 1.5 centesimi per MB, ma la tempistica esatta sarà resa nota nelle prossime settimane.

La Commissione deve respingere le pressioni degli operatori del mercato Tlc che non vogliono rinunciare ai loro ricavi.

Neelie (Kroes) deve spiegare ciò che la Commissione Europea vuole fare” ha dichiarato Ronan Dunne, Ad  di Telefonica UK (del marchio O2), a TechWeek. “Noi tutti siamo sicuri che i clienti ne trarranno vantaggio”. Dunne supporta lo sforzo della UE per un unico mercato Telco e un operatore pan-Europeo. “L’Europa ha necessità di campioni europei” ha aggiunto; ” La realtà è che il mercato UE non fa quello che dovrebbe”.

Conosci il cloud? Misurati con un Quiz!

Da “Neelie Kroes: Nessun limite al cloud né ai tagli al roaming” di Tom Brewster di TechWeek Europe UK

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore