Hp stringe accordi con Hynix

ComponentiMarketingWorkspace

L’alleanza fra Hp e Hynix per il 2013 prevede la commercializzazione dei memristore. Ecco di cosa si tratta

Hp promette che il futuro sarà dei Memristore in grado di mettere all’angolo le memorie Nand. Hp ha siglato un accordo triennale con Hynix per rendere commerciale il cosiddetto “quarto stato fondamentale dell’elettronica”. Secondo gli studiosi, il cervello artificiale si affiderà dunque ai menristor (realizzati da Hp): metterà un “chip felino” nei propri transistor per diventare rapido come un gatto, che è in grado di riconoscere un volto 83 volte più velocemente rispetto ai supercomputer più potenti.

Il memristore, annunciato da Hp nel 2008, è una memoria che non perde dati allo spegnimento. Nato da un’idea del professore accademico Leon Chua, Memristore ha ora un modello matematico e fisico grazie ad Hp. Hp realizza i Memristor integrati su chip, con risparmio di silicio e di energia. Tolta l’alimentazione, il resistore della memoria di Hp non perde dati: come una memoria Flash.

L’alleanza fra Hp e Hynix per il 2013 stima che i chip ReRAM dovranno offrire una capacità di storage di 20 Gigabyte per pollice quadrato: il doppio di quella prevista per le memorie NAND Flash.

La commercializzazione da qui a tre anni non è garantita, ma auspicata. Hp spera di arrivare in tempo per rivoluzionare il mercato delle memorie nel 2013. Maggiori dettagli tecnici su The Register.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore