Nel 2003 a Milano la Mediateca di Santa Teresa

Management

Una nuova grande biblioteca senza libri per il capoluogo lombardo. Da una ex chiesa sconsacrata di proprietà del Comune una avveniristica sede di consultazione e di ricerca multimediale

Entro il prossimo anno Milano avr unaltra grande biblioteca senza libri. Terminer infatti nel 2003 la ristrutturazione dellex chiesa barocca di Via Moscova, dedicata ai Santi Giuseppe e Teresa. Iniziati nel 1999, i lavori stanno finendo di trasformare lex chiesa sconsacrata (ledificio, che sorge sui resti di un antico monastero, stato acquistato dal Comune di Milano nel 1974), in una moderna mediateca, strutturata su tre piani. Voluta e finanziata in gran parte dal ministero dei Beni culturali (pi di cinque dei sette milioni di euro previsti dal progetto), la nuova biblioteca multimediale di Milano disporr di 150 postazioni, tutte equipaggiate con tecnologia avanzata. Un piano (il primo) sar attrezzato con laboratori, destinati allinsegnamento e alla sperimentazione delle tecniche multimediali. La struttura, che potr contare anche su una sala conferenze con 100 posti, ospiter la sezione digitale della Braidense e inoltre sar collegata con la Libreria digitale della Rai e con altre importanti biblioteche italiane e straniere. I lavori di ristrutturazione sono stati curati da un pool di pi di 15 progettisti, tra cui architetti e informatici. In attesa di vedere il risultato finale e di potere valutare le potenzialit di fabbrica culturale della nuova struttura, c da prendere atto della validit delliniziativa, che sta dando nuova vita a una costruzione di notevole valore culturale, penalizzata per oltre 150 ani da un uso improprio (dal 1797 alla fine degli anni Quaranta, lex chiesa sconsacrata venne infatti utilizzata dalla Manifattura Tabacchi).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore