Nel 2011 la carta di identità con i dati biometrici

Autorità e normativeNormativa

Dalla bozza del Milleproroghe, sul tavolo del Consiglio dei ministri di giovedì, spunta il probabile slittamento della nuova carta d’identità. Inoltre verrebbe prorogata l’autorizzazione per gli Internet Point

Il Decreto Milleproroghe è in bozza, ma già emergono alcune novità. La nuova carta d’identità con i dati biometrici dovrebbe slittare di un anno: al primo gennaio 2011. Per prendere le impronte digitali, c’è ancora un anno di tempo.

Già nel 2008, il Garante della privacy era intervenuto sulla questione delle impronte digitali s ulla carta d’identità : Francesco Pizzetti ravvedeva un rischio privacy, in quanto gli u ffici giudiziari in fatto di tutela dei dati personali erano “quasi all’anno zero”.

Sulle impronte il Garante sollecitava un “fermo e chiaro invito alla moderazione“, soprattutto quando vengono impiegate “secondo criteri discriminatori“. La requisitoria di Pizzetti se la prendeva anche contro la raccolta dei dati biometrici, che “si va diffondendo a macchia d’olio, sia nel mondo del lavoro sia in altri ambiti”, un terreno potenzialmente lesivodella dignità delle persone“.

Inoltre con il Milleproroghe verrebbe prorogata a tutto il 2010 l’autorizzazione per gli Internet Point, e cioè la richiesta alla Questura per aprire esercizi pubblici con collegamenti a Internet.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore