Nel 2014 Digital Magics ha investito in 10 nuove startup

AziendeMarketing
2 6 Non ci sono commenti

Gli investimenti complessivi nel 2014 superano i 3,2 milioni di euro, per raggiungere i 16,53 milioni di euro investiti finora in startup

Nel 2014 gli investimenti complessivi in Digital Magics superano i 3,2 milioni di euro, per raggiungere i 16,53 milioni di euro investiti finora in startup, direttamente o tramite 56CUBE, l’incubatore per il Sud Italia controllato da Digital Magics. Nell’anno appena trascorso, Digital Magics ha investito in 10 nuove startup, di cui otto innovative.

I co-investimenti dei partner dell’incubatore, che sono entrati nel Digital Magics Angel Network, nel 2014 si attestano a oltre 2 milioni di euro. Nel corso dell’anno gli investimenti hanno coinvolto le seguenti partecipate: Plannify, Premium Store – Edicola Italiana, Prestiamoci e Growish. Fino ad oggi gli investimenti della rete di soggetti del Digital Magics Angel Network ammontano ad oltre 4,7 milioni di Euro.

Enrico Gasperini, Digital Magics
Enrico Gasperini, Digital Magics

Nel orso del 2014 è stata portata a termine l’operazione di cessione della startup Dotadv a Subito.it: è stata strutturata da Digital Magics.

Il Digital Magics Angel Network è la rete informale di oltre 100 soggetti interessati a co-investire con Digital Magics in startup innovative e scaleup digitali, fra cui: Gruppo RCS, Gruppo Uvet, Nice, Tamburi Investment Partners, Gruppo Banca Sella, Gruppo Bancario Credito Valtellinese (Creval) Atlante Seed (Gruppo Intesa Sanpaolo), Gate14 Group e UniCredit.

Nel 2014 ha lanciato nuovi programmi di Open Innovation per supportare le
aziende italiane nel loro processo di innovazione interna, applicando il modello del Corporate Venture Capital.

Enrico Gasperini, fondatore, presidente e Ceo di Digital Magics, ha commentato: “Siamo molto soddisfatti dei risultati del 2014. Il nostro portafoglio di startup e ‘scaleup’ digitali è cresciuto molto sia in termini numerici, avendo raggiunto oltre 40 partecipazioni, sia in termini di valore. Abbiamo potenziato le attività dell’incubatore, che offre servizi di accelerazione e sviluppo sempre estesi, e continuato il ciclo delle vendite. Abbiamo avviato con Prestiamoci il processo di una delle exit italiane più importanti coinvolgendo un gruppo internazionale come TrustBuddy, e con la cessione di Dotadv, abbiamo confermato il ruolo fondamentale che un incubatore come Digital Magics ricopre all’interno di questo ecosistema per lo scouting e il supporto dei talenti italiani. Digital Magics ha potenziato notevolmente i rapporti con imprenditori, investitori professionali qualificati e specializzati e le imprese che fanno parte del ‘Digital Magics Angel Network’, co-investendo con loro in startup innovative ‘disruptive’, come Tripitaly ed EDICOLA ITALIANA, attraverso la nostra
piattaforma, e con numerosi accordi di ‘Open Innovation’. Il prossimo passo per la realizzazione del nostro piano industriale sarà una forte espansione geografica per esportare il nostro modello di successo sui territori”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore