Nel 2017 sono prioritari investimenti sulla security delle stampanti

AziendeSicurezzaSoluzioni per la sicurezzaStampanti e perifericheWorkspace
Le scuse di Hp per il caso delle cartucce non originali per le stampanti
0 0 Non ci sono commenti

Centro Computer chiude l’ultimo triennio in bellezza. Anche il 2016 segue la scia degli ultimi due anni , dopo un periodo non proprio felice (2007-2013) e la società si appresta a inaugurare il nuovo anno con alcune novità. In primo luogo, Roberto Vicenzi, vicepresidente della società, ha assunto una figura senior che è già al

Centro Computer chiude l’ultimo triennio in bellezza. Anche il 2016 segue la scia degli ultimi due anni , dopo un periodo non proprio felice (2007-2013) e la società si appresta a inaugurare il nuovo anno con alcune novità. In primo luogo, Roberto Vicenzi, vicepresidente della società, ha assunto una figura senior che è già al lavoro ed è specializzata nel data center per essere da supporto ai venditori e ai grandi clienti.

Sicurezza 7/7: 400 milioni di Android esposti al malware, Premiato progetto anti cyber-bullismo

Vicenzi spiega che per il 2017 il tema caldo sarà la security, declinata in un aspetto ben preciso. “Dal 2017 ci occuperemo della security delle stampanti da un punto di vista software e dispositivi di rete. Oggi la stampante è sempre di più connessa alla rete, di fatto sono sempre di più assoggettati ad attacchi e la protezione delle stampanti diventa un problema, spesso sottovalutato o mai considerato. Ci sono alcuni software e alcune aziende che realizzano software e sistemi di protezione per il mondo delle stampanti. Una di queste è Hp che, con l’Hp Jet advantage security, ha realizzato un software in questo senso. Per questo, Centro  Computer – spiega – ha deciso di specializzare una persona che ha seguito per due mesi un corso di specializzazione in questo senso in Hp”, afferma.. “Sia noi sia i nostri clienti ci siamo resi conto che questo era un argomento da valutare”.

Roberto Vicenzi, vicepresidente di Centro Computer
Roberto Vicenzi, vicepresidente di Centro Computer

Secondo Vicenzi, negli ultimi tre anni e secondo la sua esperienza le aziende hanno ricominciato a investire: “Rinnovi di data center, networking dato che prestazioni e affidabilità sono indispensabili e abbiamo notato che i clienti sono sempre più maturi nelle scelte e investono sul rapporto qualità prezzo. Come risultati di fatturato – conclude Vicenzi – vorremmo crescere del 5 o del 10%, mantenendo la redditività aziendale, fattore indispensabili per delineare o meno investimenti e quindi crescere o meno su nuovi posti di lavoro”, conclude Vicenzi.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore