Nel futuro di Fastweb c’è poca Internet e molta Tv

Aziende

In contemporanea al lancio di due nuovi servizi di fax e segreteria telefonica digitale, l’azienda lascia intendere di puntare soprattutto sulla Tv on demand e sui canali satellitari premium. La connessione a Internet in fibra ottica non è più il cavallo di battaglia di Fastweb: per la maggior parte dei servizi è sufficiente una linea Adsl.

Fastweb ha annunciato oggi due nuovi servizi per le famiglie: la segreteria telefonica digitale e il servizio fax. Il primo rende possibile l’ascolto dei messaggi registrati non solo dai telefoni di casa, ma anche dalla Tv o da qualsiasi Pc collegato a Internet. Con il servizio fax invece si possono inviare e ricevere fax da qualsiasi Pc o anche dalla Tv, usufruendo di una numerazione telefonica supplementare. I nuovi servizi sono offerti in abbonamento al costo mensile di 1 euro ciascuno, a cui vanno aggiunti i costi per l’invio dei fax. Sul fronte Internet, Fastweb ha annunciato che tutti i nuovi clienti Adsl saranno collegati a 4 Mbit/s. Gli attuali clienti a 2 Mbit/s, a fronte di una spesa una tantum di 50 euro, potranno usufruire della maggiore velocità. Chi sperava in un upgrade gratuito, magari alla fibra ottica, rimarrà pertanto deluso. Confermando una tendenza già evidenziata nei mesi scorsi, Fastweb in futuro proporrà la connessione in fibra ottica a 10 Mbit/s ai nuovi clienti solo in casi particolari, riservando alla maggior parte dei clienti residenziali una connessione Adsl a minore velocità. Secondo quanto affermato dai responsabili Fastweb, la connessione in fibra ottica verrà adottata soltanto nel caso di zone densamente popolate (per esempio, palazzi con un gran numero di famiglie, oppure zone industriali o con numerosi uffici); viceversa Fastweb proporrà l’Adsl su doppino telefonico in rame. Con una connessione a 4 Mbit/s, Fastweb infatti riesce a garantire tutti quei servizi sui quali l’azienda punta maggiormente: in particolare la Tv on demand e i canali satellitari premium. Si tratta di servizi ad alta redditività, mentre la semplice connessione veloce a Internet non è più considerata prioritaria: in pratica, secondo Fastweb, per le famiglie 4 Mbit/s sono più che sufficienti. Fastweb inoltre ha confermato di avere recentemente introdotto severe limitazioni alla banda in uscita, passando da 10 Mbit/s a soli 400 Kbit/s, esclusivemente per i trasferimenti file peer to peer (anche se alcuni utenti accusano una limitazione analoga anche nei trasferimenti Ftp). Recentemente inoltre per molti utenti “Internet a consumo” è terminata la promozione che permetteva di collegarsi gratuitamente a server messi a disposizione da altri abbonati Fastweb: era un’opportunità utilizzata largamente proprio dagli utenti peer to peer, che probabilmente oggi non troveranno così attraente come in passato l’offerta di Fastweb.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore