Nel Patch day di giugno Microsoft rilascia 59 fix per IE

ManagementMarketingSicurezzaSoluzioni per la sicurezza
Nasce Internet Explorer Developer Channel
0 3 Non ci sono commenti

Le falle critiche affliggono le versioni di Internet Explorer 6, 7, 8, 9, 10 e 11. Il Patch day di giugno è dedicato al browser IE di Microsoft, ma fra i sei bollettini risolte vulnerabilità anche in Word, Office e Windows

Microsoft ha rilasciato le Patch del ciclo di aggiornamenti di sicurezza di giugno, con sei bollettini per risolvere vulnerabilità in Word, Office e Windows. Ma questo mese a catalizzare l’attenzione, per numero e severità dei bug, sono gli update dedicati al browser Internet Explorer. Nel Patch day di giugno Microsoft ha rilasciato 59 fix per IE. Le falle critiche affliggono molte versioni di Internet Explorer su client Windows: IE 6, 7, 8, 9, 10 e 11. Le falle sono catalogate come importanti per chi utilizza queste dizioni del browser su server Windows.

Due vulnerabilità erano state rese pubbliche, mentre le altre 57 in privato: la più grave consente esecuzione di codice da remoto quando l’utente visita una pagina Web creata ad arte.

Il manager della sicurezza di Microsoft, Dustin Childs, ha scritto in un post sul blog che, sebbene faccia impressione l’alto numero di bug fix, non sono state rivelate attività di exploit contro queste vulnerabilità. Una era stata denunciata da Zero Day Initiative nel novembre 2013.

Le altre fatte sistemate riguardano Windows, Office e Lync. Sono falle critiche quelle contenute in tutte le edizioni supportate di Windows, Microsoft Live Meeting 2007, Microsoft Lync 2010 e Microsoft Lync 2013, mentre sono etichettate come importanti quelle contenute in tutte le edizioni supportate di Microsoft Office 2007 e Microsoft Office 2010.

Microsoft rilascia il Patch Day di giugno
Microsoft rilascia il Patch Day di giugno

Arrivati a giugno, si può stilare un primo bilancio di metà anno: Microsoft ha finora totalizzato 36 bollettini, dieci in meno rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Wolfgang Kandek, Cto di Qualys, afferma che ciò potrebbe portare a un’accelerazione nella seconda metà dell’anno, visto che siamo abituati a vedere 100 bollettini l’anno da parte di Microsoft.

Infine, è scaduto il supporto per Windows 8.1: chi non ha aggiornato a Windows 8.1 Upgrade, non riceverà aggiornamenti di sicurezza. Rimangono supportati gli utenti di Windows 8.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore