Nel Regno Unito ai Tory piacciono i 100 Mega: entro il 2017

NetworkProvider e servizi Internet

Il Partito dei Conservatori, che fu della Iron lady Margareth Thatcher, scommette sui 100Mbit/s

Nel Regno Unito ai Tory la banda piace larghissima: da 100Mbit/s. La promessa del Partito dei Conservatori, che fu della Iron lady Margareth Thatcher, di portare super Internet a 100 Mega entro il 2017, riporta d’attualità in tutta la Ue il superamento del Digital Divide.

È stato il cancelliere George Osborne a dire che saranno privati investitori a permettere lo sviluppo di una rete Ngn a 100Mbit/s. Per le aree rurali il partito conservatore inglese, che contende la vittoria al Labour alla prossima tornata elettorale, pensa a soluzioni alternative (per esempio sfruttando il canone BBC).

Finora i Labour avevano promesso 2Mbit/s entro il 201 2, per i Giochi Olimpici di Londra.

E l’Italia ? Aspetta che si faccia chiarezza sulla eventuale fusione fra Telecom Italia e Telefonica, mentre il dibattito sul broad band, fibra ottica e reti Ngn ferve.

Leggi anche: Reti Ngn e banda larga, a che punto siamo?

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore