Nessuna minaccia dall’outsourcing per la ricerca

CloudServer

In base ai risultati di uno studio CA, il reparto R&S non è minacciato dal ricorso all’outsourcing

Uno studio commissionato da CA ha l’obiettivo di analizzare tendenze e prospettive future nello sviluppo di nuovi prodotti. In base ai risultati emersi dall’indagine sembra che nel corso del 2006 l’ottimizzazione delle risorse rappresenterà il principale problema per le aziende e la soluzione più efficace per gestire lo sviluppo di nuovi prodotti risulterà essere il Project & Portfolio Management. Inoltre, lo studio ha rivelato che, nonostante l’attenzione dedicata all’outsourcing da parte del mercato, non è questo il trend di maggiore impatto sulla R&S. Quasi il 60 per cento degli intervistati ha infatti dichiarato che la globalizzazione e l’outsourcing hanno una ricaduta minima o nulla sullo sviluppo dei loro prodotti. Due altri fenomeni segnalati sarebbero la partecipazione dei clienti alla R&S e la continua pressione per il taglio dei costi. Fra tutte le sfide che le aziende devono affrontare, oltre l’85 per cento degli intervistati ha indicato il reperimento di risorse disponibili all’interno delle rispettive organizzazioni come il principale problema per la R&S. Mentre le aziende hanno in molti casi un numero sufficiente di addetti alla ricerca e sviluppo, la vera difficoltà sta nell’identificare, impegnare e ottimizzare tali risorse. L’ottimizzazione delle risorse risolve anche altre problematiche prioritarie per lo sviluppo, fra cui: – le difficoltà a preventivare, pianificare e realizzare i progetti di sviluppo (81%) – la necessità di aderire a scadenze troppo pressanti o poco realistiche (80%) – l’allocazione di tempo sufficiente da dedicare all’innovazione nell’arco della giornata (78%) Una copia integrale del rapporto può essere reperita all’indirizzo http://myclarity.com/go/npd .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore