Nessuna paura (in rete), siamo italiani!

Autorità e normativeSorveglianza

Phishing, truffe online e tutela della privacy non sembrano essere fonti di preoccupazione per gli utenti italiani. A rivelarlo una ricerca di Unisys

I navigatori italiani sono i meno preoccupati d’Europa in fatto di truffe collegate a Internet. Sarà per quello che abbiamo imparato dai film di Totò o per le tante preoccupazioni d’altro tipo che la rete ci fa un baffo?

E’ il risultato di una ricerca commissionata da Unisys. I consumatori italiani sono molto sotto la media per quanto riguarda la sensibilità al problema della tutela delle informazioni personali online.

Siamo insomma a rischio per i furti d’identità, spiega un responsabile Unisys, aggiungendo che gli scarsi timori nella navigazione e nei rischi connessi, potrebbero essere espressione di uno scarso livello d’uso della rete.

Misurato da 1 a 300 il livello di ansia che qualcuno rubi i numeri di carta di credito, la password della banca o installi un virus, gli italiani arrivano solo a 71, mentre la media europea è pari a 100.

Quali saranno le vere preoccupazioni degli italiani?

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore