Netcomm, e-commerce a quota 20 miliardi di euro

E-commerceMarketing
Netcomm, e-commerce a quota 20 miliardi di euro

Seppur in ritardo rispetto a Francia e Inghilterra, l’e-commerce tricolore dovrebbe chiudere il 2017 in rialzo del 19% per valere 23 miliardi di euro. L’analisi di Netcomm

L’e-commerce tricolore ha chiuso il 2016 registrando un incremento del 10% rispetto al 2015 a quota 20,7 milioni di utenti. Lo shopping online vale 20 miliardi di euro in rialzo del 18%. Il segmento più promettente è quello del food & grocery, salito sulla spinta di Expo. Inoltre a trainare l’e-commerce è la componente Mobile. Lo riporta Netcomm.

Netcomm, e-commerce a quota 20 miliardi di euro
Netcomm, e-commerce a quota 20 miliardi di euro

Nel corso dell’ultimo anno, gli italiani che hanno comprato in Rete almeno una volta al mese sono saliti del 25%, raggiungendo i 16 milioni di acquirenti online. Ma Netcomm punta il dito contro i 10 milioni di utenti che navigano in Rete (31 milioni di persone) ma non effettuano alcun acquisto (21 milioni di acquirenti online). Inoltre sfiorano i 21 milioni gli e-shopper che comprano per un valore inferiore del 50% rispetto al resto d’Europa.

Il turismo e i viaggi online, che fino a poco tempo fa rappresentava più del 50% dell’e-commerce, è calato in Italia al 44%, mentre guadagnano terreno l’informatica e l’abbigliamento: quest’ultimo rappresenta il 10% del commercio elettronico. Ma la vera sorpresa è costituita da arredamento e food & grocery, due settori in rapida crescita. L’agro-alimentare oggi rappresenta soltanto il 3%, ma nel prossimo decennio costituirà la fetta più ampia dello shopping online nel mondo: in Francia si sta facendo largo il “ready to eat”.

Dal bilancio di Netcomm, emerge che l’e-commerce tricolore ha registrato un incremento del 37% in un triennio, ma – nello stesso arco di tempo – il numero degli e-shopper è salito del 26%. Vuol dire che chi acquista online, effettua un numero di transazioni più elevato e per un valore più alto.

Seppur in ritardo rispetto a Francia e Inghilterra, l’e-commerce dovrebbe chiudere il 2017 in rialzo del 19% per valere 23 miliardi di euro.

Il Pc è ancora il mezzo privilegiato per lo shopping online, ma è in crescita del 14%, in frenata rispetto al 2015; invece il 26% degli acquisti online avvengono da dispositivi mobili (tablet o smartphone), con un balzo in avanti dell’80% rispetto all’anno precedente.

INCHIESTA: A che punto sei con l’adozione della Sicurezza IT? Partecipa al nostro sondaggio

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento?  Scarica il whitepaper  Migliorare la customer experience nel mondo mobile

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore