Netcomm spinge acceleratore sul mercato unico digitale europeo

E-commerceMarketing
Netcomm spinge acceleratore sul mercato unico digitale europeo
1 7 Non ci sono commenti

Netcomm spinge istituzioni italiane su Digital Single Market Europeo. Il mercato unico digitale europeo sarà un volano per l’e-commerce e il made in Italy, dal momento che oggi solo il 4% delle vendite italiane avviene in Rete

Netcomm prosegue il dialogo con le istituzioni italiane per spingere sul Digital Single Market europeo. Il mercato unico digitale europeo sarà un volano per l’e-commerce e il made in Italy.

Il canale online serve alle imprese italiane per competere in Italia e nel mondo. Vanno dunque sostenute alcune proposte legislative, in linea con la roadmap delineata dalla Commissione Europea in materia di eCommerce e a tutela del consumatore e in sintonia e coordinamento con l’associazione europea eCommerce Europe nella direzione di uno sviluppo sempre più coerente della normativa sul digitale.

Netcomm spinge acceleratore sul mercato unico digitale europeo
Netcomm spinge acceleratore sul mercato unico digitale europeo

Gli acquisti online registrano in Italia un incremento a doppia cifra dal 2009, superando quota 16,6 miliardi nel 2015. In un quadriennio il numero di acquirenti è passato da 9 ad oltre 17,7 milioni, ma solo il 4% delle vendite italiane avviene in Rete. Si può fare molto di più: “Il potenziale del Made in Italy è ancora realmente inespresso a livello internazionale, soprattutto considerando che nel mondo la popolazione che compra in rete è costituita da 1,2 miliardi di persone” afferma Netcomm in una nota.

Netcomm apprezza il Voucher proposto dal Ministero dello Sviluppo Economico alle PMI per l’internazionalizzazione, ma non è sufficiente: è necessario introdurre misure affini per lo sviluppo dell’ambiente digitale e in particolare dell’export digitale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore