Netflix va a gonfie vele, piace lo streaming intelligente e con un’ottima app

AziendeMarketingSocial media
Netflix cresce più delle attese

Netflix veleggia nel mercato dello streaming video e conferma un sostanzioso impegno nella produzione interna dei contenuti. I risultati del terzo trimestre 2017

Netflix ha raggiunto nel terzo trimestre del 2017 risultati lusinghieri. Il servizio di video streaming, che vanta oramai anche un ricco portafoglio di produzioni proprie, si pone come obiettivo il superamento degli 11 miliardi di fatturato nel 2017, guidato dalla crescita del 24 percento degli iscritti, anno su anno, e addirittura del 33 percento per quanto riguarda la fruizione in streaming, sempre a livello globale. Sono complessivamente circa 5,3 milioni gli iscritti in tutto il mondo mentre è previsto di raggiungere i 6,3 milioni di utenti nel mondo, di cui 1,25 negli Usa. 

Due i punti di forza strategici, il primo riguarda i contenuti: oramai compie cinque anni l’avvio da parte di Netflix della strategia di programmazione originale, vi fanno parte produzioni come Stranger ThingsOrange is the New Black, House of Cards, Fuller House, Making a Murderer, Narcos, The Crown e 13 Reasons Why, nell’ultimo trimestre Ozark e la commedia Friends from College di Nick Stoller, ma anche Marvel’s the Defenders.

Netflix batte il P2p
Netflix già nel 2011 è riuscita a superare i circuiti P2p, cresce la fruizione da dispositivi mobile

Il punto di forza però effettivamente differenziante rispetto ai competitor, soprattutto rispetto alla proposta delle Play TV nostrane è da riscontrare nell’ottimizzazione eccellente dell’applicazione per fruire i contenuti e nella qualità dello streaming, in grado di scalare per non interrompere la fruizione anche in mobilità a seconda della banda disponibile.

Né Mediaset, né Sky hanno da questo punto di vista un’offerta all’altezza, un’ottimizzazione dei flussi comparabile. Ne parliamo per esperienza diretta nell’utilizzo di questi servizi. Allo stesso tempo la strategia “multiutente” a un prezzo sostenibile è piaciuta al pubblico e soprattutto ai nuclei familiari. Documenta la capacità di ingaggio della piattaforma anche la generazione di una nuova tipologia di fan, i binge racer (circa 84 milioni di iscritti, con una crescita di circa venti volte tra il 2013 e il 2016), che ambiscono a essere i primi a completare la propria serie tv preferita entro 24 ore dalla proposta. 

L’obiettivo per il 2018 è incrementare la redditività della piattaforma sul mercato internazionale (fuori US) e i margini operativi. Funzionale a queste ambizioni saranno gli investimenti soprattutto in Asia, dove Netflix sta accogliendo molto bene la proposta Netflix. E per quanto riguarda i contenuti sulle produzioni originali Netflix al momento ha investito per un valore del 25 percento del conto complessivo Profitti e Perdite. Ed è previsto un impegno di circa 17 miliardi di investimenti nei prossimi anni. 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore