Netscalibur sperimenta il WiMax Mobile

MobilityNetworkWlan

L’azienda è l’unica a utilizzare con NextNet quello che sarà poi lo standard definitivo 802.16e

Netscalibur, specializzata nella fornitura di servizi Internet alle imprese, attraverso lo standard (802.16e) utilizzato da NextNet, che dovrebbe diventare lo standard definitivo WiMax, è stata l’unica azienda in Italia a poter sperimentare appieno la tecnologia WiMax testando in particolare l’aspetto della mobilità all’interno dell’area di copertura tra un’antenna e l’altra. Proprio il servizio legato alla mobilità è oggetto di sperimentazione da parte delle forze dell’ordine per un utilizzo futuro nelle attività di controllo del territorio. Grazie a questa applicazione le forze dell’ordine potranno trasmettere e ricevere informazioni dati e video direttamente sulla volante interagendo con la centrale, gestendo e monitorando in tempo reale il traffico stradale e la sicurezza del territorio. L a tecnologia è stata implementata in collaborazione con il fornitore americano NextNet, vincitore del Best WiMax World Awards 2005 al WiMax World Conference and Expo di Boston e parte del gruppo McCaw che, attraverso la controllata Clearwire LLC, sta già offrendo servizi WiMax in Europa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore