Next generation per i RangeMax di Netgear

MobilityNetworkWlan

Adsl2 Plus e wireless quasi 802.11n

Un access point wireless conforme alla bozza 802.11n con modem Adsl2+, router, switch 10/100 e doppio firewall Spi. Queste in sintesi le caratteristiche del r outer RangeMax Next (Dg834n) di Netgear. Il router, rivolto all’utenza domestica e alle piccole aziende, utilizza le tecnologie per service provider Intensi-fi Wi-Fi e Adsl2+ di Broadcom. Netgear ha già disponibili sul mercato prodotti di networking wireless conformi alla bozza di standard 802.11n, fra i quali il router wireless RangeMax Next Gigabit Edition con switch 10/100/100 (WnR854t), l’adattatore per notebook RangeMax Next Gigabit Edition (Wn511t) e l’adattatore wireless per notebook RangeMax Next (Wn511b).

Il dispositivo offre sicurezza di classe aziendale contro gli intrusi mediante un doppio firewall Spi e Nat, proteggendo la rete da attacchi di hacker grazie all’Intrusion Control caratterizzato da protezione DoS (Denial of Service). Altre caratteristiche di sicurezza comprendono pass-through Vpn, filtraggio dei contenuti, log delle attività e supporto Dmz. Uno Smart Wizard rileva e configura automaticamente il dispositivo individuando la migliore connessione possibile. L’ interfaccia di amministrazione, grafica e multilingue, è basata su web e protetta da password. La famiglia di prodotti wireless RangeMax Next offre velocità che raggiungono i 300 Mbps. Con velocità che raggiungono i 600 Mbps, lo standard emergente 802.11n rappresenta la nuova generazione del networking wireless e offre velocità, portata e affidabilità per supportare le applicazioni che utilizzano in modo intensivo la larghezza di banda. L’802.11n integra molteplici tecnologie che comprendono Spatial Multiplexing Mimo (Multi-In, Multi-Out), canali a 20 e 40 Mhz e dual band (2,4 Ghz e 5 Ghz) per generare elevate velocità e al contempo comunicare con i dispositivi 802.11b/g esistenti. La specifica 802.11n è stata approvata sotto forma di bozza versione 1.0 nel marzo del 2006 e la ratifica dello standard è prevista nel corso del 2007.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore