Nielsen: La pubblicità continua a crescere

AziendeMarketingMercati e FinanzaPubblicitàWorkspace

Ad eccezione dei periodici (ancora in forte calo), tutti i mezzi vedono aumentare gli inserzionisti

Nel primo quadrimestre del 2010 il mercato pubblicitario si mantiene in crescita costante nelle ultime rilevazioni Nielsen. Grazie al boom (+3,5%) registrato ad aprile gli investimenti pubblicitari aumentano del +4,5% rispetto allo stesso periodo del 2009 raggiungendo quota 2,9 miliardi di euro. Il risultato è leggermente superiore alle attese e riguarda quasi tutti i mezzi rilevati, ed in particolare su tv, quotidiani e affissione.

La televisione, considerando sia i canali generalisti che quelli satellitari (marchi Sky e Fox), chiude il gennaio-aprile 2010 con una crescita del +6,4%.
La crescita dei quotidiani (+1,2%) non basta a compensare il calo di free press (-3,9%) e periodici (-9,3%) per cui la stampa nel suo complesso vede diminuire gli investimenti del -2,9%. Particolarmente positivo (+5,3%) il dato dei quotidiani relativo alla sola commerciale nazionale.

A doppia cifra cresce la radio (+14,0%). Anche gli investimenti in affissione crescono a due cifre (+23,0%). Aumenti più contenuti ma comunque soddisfacenti per cinema (+11,6%), direct mail (+5,7%) e cards (+2,8%).

Complessivamente il numero di aziende che investono in pubblicità è aumentato del +0,3% nel periodo gennaio-aprile 2010 in confronto allo scorso anno. Ad eccezione dei periodici (-6,5%), tutti i mezzi vedono aumentare gli inserzionisti: da segnalare in particolare la televisione (+11,3%), l’affissione (+20,0%) e i quotidiani a pagamento (+5,3%). Sempre in televisione crescono del +30,6% rispetto al 2009 le aziende esclusive,  su un solo mezzo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore