Un quarto degli italiani compra Made in Italy, gli altri sono esterofili soprattutto nell’IT

E-commerceMarketing
Nielsen: Un quarto degli italiani cerca Made in Italy, gli altri sono esterofili
3 8 Non ci sono commenti

Gli italiani sono esterofili riguardo all’acquisto di dispositivi elettronici: optano per marchi globali nella scelta di cellulari, Pc, Tv e fotocamere. Il sondaggio di Nielsen su marchi locali e globali

Il 25% degli italiani sceglie il Made in Italy, mentre il 37% preferisce marchi globali, e il 38% non guarda all’origine del brand. Gli italiani prediligono l’agro-alimentare italiano, ma nell’acquisto di auto, moda e tecnologia scelgono brand globali. Gli italiani sono esterofili riguardo ai dispositivi elettronici: optano per marchi globali nell’acquisto di cellulari, Pc, Tv e fotocamere.

Nielsen: Un quarto degli italiani cerca Made in Italy, gli altri sono esterofili
Nielsen: Un quarto degli italiani cerca Made in Italy, gli altri sono esterofili

Dalla Global Brand-Origin Survey, condotta da Nielsen su un campione di oltre 30.000 individui in 61 Paesi, Italia compresa, risulta che il marchio conta: il 74% degli intervistati a livello mondiale ripone fiducia nell’origine del brand, mentre offre minore attenzione a fattori quali assortimento, prezzo e qualità. “Il 28% è dell’idea che l’origine del brand sia il fattore principale nella scelta di acquisto. A livello globale quasi sei intervistati su dieci dichiarano di volere comprare prodotti locali per supportare il business nazionale, con un picco negli Usa (65%)”, ha spiegato Giovanni Fantasia, amministratore delegato di Nielsen Italia.

Il brand richiede una gestione accorta, ma è vincente soprattutto se soddisfa le esigenze dei consumatori ed assicura un buon rapporto qualità/prezzo.

Il brand marketing visto da Nielsen
Il brand marketing visto da Nielsen

Il 58% degli italiani preferisce le auto straniere, contro il 28% dei tedeschi e il 31% dei francesi. Ma l’esterofilia degli italiani spicca nella scelta di prodotti hi-tech: il 63% degli intervistati (+6% rispetto alla media in Europa) vuole comprare cellulari, pc, televisori e fotocamere con marchio globale.
L’attrazione per i marchi globali è dovuta ai prodotti innovativi commercializzati dalle multinazionali: lo dichiara il 48% degli intervistati in Italia.

I marchi locali invece dominano in tavola. In media il 71% degli italiani dichiara di preferire frutta, verdura, carne e pesce italiani (+7% rispetto alla media europea).

Il rapporto qualità/prezzo pesa per il 45% di quanti comprano brand globali, per il 38% di coloro che si rivolgono ai marchi locali.

Nell’e-commerce, i marchi globali (83%) vengono acquistati prevalentemente per trovare merci oltreconfine, non a scaffale nel negozio fisico di prossimità. I brand locali comprati in Rete sono il food, i generi alimentari.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore