Nielsen//NetRatings pubblica i dati sullincremento nellutilizzo della pubblicità in Rete

Marketing

Una recente indagine di indica che i maggiori investitori tradizionali incrementano del 30% la quota di pubblicità online.

Nielsen//NetRatings, standard globale per la misurazione dellaudience di Internet e le analisi, riferisce che i primi 100 inserzionisti tradizionali hanno incrementato la quota di investimento nelladvertising online e sono loro ormai a spingere la crescita del canale digitale. I principali investitori tradizionali rappresentano più del 30% del mercato dellonline advertising alla fine del 2002, in termini di impression, crescendo da gennaio 2000 quando la quota di investimento nel mercato delladvertising online era solo del 15%. Integrando le loro campagne pubblicitarie con ladvertising online, i grandi investitori stanno adottando il Web quale importante canale per comunicare i loro messaggi. Tra i principali investitori tradizionali , AOL Time Warner ha espanso la propria presenza pubblicitaria su internet impiegando il 28% in più di annunci dal 2001 grazie al lancio di AOL8.0. Microsoft ha incrementato del 9% lutilizzo delladvertising online grazie alla promozione del loro prodotto concorrente MSN8. Ford Motor Company, promuovendo marchi come Volvo, Hertz e Mazda, ha messo a segno un +34% prevalentemente nel Q4 2002. La promozione Disney di ESPN The Magazine, ABCs Alias e Disney Cruise Lines incrementa la presenza online del 28%. Un altro grande tasso di crescita viene da DaimlerChrysler la cui presenza online è decollata con un incredibile 407% nel 2001. Non più sovrastati dalle dot-com più piccole, gli investitori con un modello di business tradizionale stanno avanzando i loro diritti , dichiara Charles Buchwalter, vice president of client analytics, Nielsen//NetRatings. Questo aumento nellutilizzo da parte dei principali player delladvertising evidenzia il riconoscimento della validità di Internet come mezzo per veicolare la pubblicità. Gli investitori tradizionali dettano il passo per lutilizzo dei nuovi formati pubblicitari. Secondo il servizio AdRelevance Nielsen//NetRatings, gli investitori tradizionali sono più portati a sperimentare i differenti formati pubblicitari. Nel 2002, i primi 100 investitori tradizionali hanno utilizzato moltissimo formati pubblicitari non standard. Novantadue società su 100 hanno utilizzato il formato full banner (tav.1), 80 aziende hanno impiegato il formato banner grande non standard nelle loro campagne, mentre 87 investitori su 100 hanno usato il formato skyscraper. Inoltre negli ultimi due anni, le tecnologie pubblicitarie come, ad esempio, Flash e rich media hanno fornito un supporto decisivo. L11% di tutte le impression pianificate dai primi 100 inserzionisti utilizzano la tecnologia Flash. Anche se l11% di tutte le impression può sembrare poco, in realtà 82 investitori su 100 hanno utilizzato la tecnologia Flash nelle loro campagne online. Anche il formato di banner fluttuante, Eyeblaster, è popolare tra gli investitori tradizionali. Quaranta investitori hanno usato questa tecnologia nellultimo trimestre 2002. Ladozione della tecnologia rich media nelladvertising online consente agli investitori di trasferire le loro campagne tv, stampa e radio direttamente sul desktop, conclude Buchwalter.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore