Niente code con PaxFlow

Aziende

Questo è l’obiettivo della nuova soluzione di Ibm PaxFlow Simulator che
consente di prevedere il numero di passeggeri in un aeroporto con un’accuratezza del 90%

Ibm ha sviluppato una nuova soluzione, PaxFlow Simulator che consente di prevedere il numero di passeggeri in un aeroporto con un’accuratezza del 90%. L’obiettivo del prodotto è quello di ridurre lo stress delle lunghe code ai check-in, il tempo di attesa per il ritiro bagagli e per il controllo passaporti. Sviluppato da Ibm, PaxFlow utilizza le informazioni sulle prenotazioni dei voli derivanti dal sistema Amadeus e algoritmi sviluppati dal Zurich Research Laboratoy di Ibm per abilitare gli aeroporti a pianificare con una settimana di anticipo il numero di passeggeri in arrivo, in partenza e in transito. Fornendo una dettagliata analisi del numero di passeggeri attesi in una determinata area dell’aeroporto e in uno specifico momento, il sistema garantisce al management dell’aeroporto il tempo necessario per rendere disponibile il personale necessario per le operazioni, riducendo i tempi di attesa dei passeggeri. Il sistema opera processando le informazioni relative alle prenotazioni dei voli, al layout dell’aeroporto e le schede operative dello staff dell’aeroporto, combina tutti questi elementi e mette in evidenza i vari passaggi che ogni passeggero deve compiere. “Questo sistema rappresenta una svolta per gli aeroporti che devono sostenere una pressione costante a causa degli spazi limitati e della mancanza di una dettagliata previsione del numero di passeggeri. Pax Flow rappresenta un nuovo concetto di business per l’industria aeroportuale, aiuta a ridurre i costi e abilita gli aeroporti a rendere più efficienti i propri processi basandoli sulla domanda reale”, ha detto Gerhard Buettcher, Global Leader, Ibm Business Consulting Services, Travel and Transportation Industry.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore