Niente Smart per Google

Management

Il motore di ricerca sfata alcuni luoghi comuni sulla tecnologia di Self
monitoring

Google boccia la tecnologia di Self-monitoring analisys and reporting. Il motore di ricerca sfata alcuni luoghi comuni sulla tecnologia Smart di Self monitoring, dopo aver provato sul campo, ovvero sui propri hard disk, che non è propriamente infallibile la soluzione per controllare lo stato dei dischi rigidi. Ben il 56% degli hard disk che ha incontrato malfunzionamenti o crash, aveva disatteso il check up della Smart, non modificando i parametri controllati dalla tecnologia di Self monitoring. Il Pdf dello studio è qui reperibile.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore