Nikon D5, nuova generazione autofocus e sensibilità ISO da capogiro

AccessoriWorkspace
0 1 Non ci sono commenti

Nuovo sistema di messa a fuoco e nuovo sensore con sensibilità alla luce ulteriormente estesa, sono i punti di forza della tanto attesa Nikon D5 che sarà a scaffale per marzo

Attesa da molto, desiderata ancora da più tempo, arriva con il nuovo anno anche la nuova ammiraglia di casa Nikon. Nikon D5 – formato FX – succede al precedente modello Nikon 4D esattamente quattro anni dopo (era il 6 gennaio del 2012) e si presenta con il fiore all’occhiello del nuovo sistema AF a 153 punti e sensibilità ISO da 100 a 102400 (con la possibilità di estendere fino a 3.280.000).

Nikon D5_35_1.4_front
Nikon D5

La possibilità di effettuare riprese video con la reflex dei professionisti ora arriva al 4K UHD, semplicemente con la nuda fotocamera nuda e i suoi obiettivi. Tutto accompagnato da un’ulteriore esaltazione della robustezza complessiva del mezzo: non si parla solo di intemperie e urti, ma di tutti i fattori di stress che contraddistinguono la vita quotidiana del fotografo professionista.

Nel dettaglio, se percorriamo a ritroso le caratteristiche di punta della nuova Nikon D5, possiamo mettere in risalto l’alta velocità nel traferimento dei dati grazie al doppio slot ora pronto per le card XQD, la porta USB 3.0, Wifi fino a quattro volte più veloce e connessione Ethernet fino a due volte più veloce.

Dati di targa che tornano utili, tantopiù quando si maneggia con file Raw e video, con le riprese 4K a 30/25 e 24p, oppure in full hd fino a 50p. In 4K è previsto supporto nativo DotByDot. I professionisti che scattano in NEF (la modalità Raw di Nikon) dispongono di un buffer fino a 200 immagini, in modo da consentire anche scatti in sequenza ad alta velocità, anche in queste condizioni. Nikon propone l’esempio della possibilità di coprire una finale dei 100 metri senza sollevare mai il dito dal pulsante di scatto.

E arriviamo alle informazioni di peso: il sensore di immagine è un nuovo CMOS FX con risoluzione da 20,8 MP, e sensore di misurazione esposimetrica RGB a 180mila Pixel, con il nuovo motore Expeed 5. Infine, ecco i dettagli del sensore della messa a fuoco, si tratta di 99 sensori a croce, 153 punti di rilevamento AF, sensibilità AF fino a -4 EV, significa poter scattare anche con illuminazione minima, con la possibilità di catturare qualsiasi dettaglio. Nikon D5 arriva il prossimo marzo.