Nintendo entusiasta per le vendite negli Usa

AccessoriWorkspace

L’azienda teme di non far fronte alle richieste del mercato da qui alla fine dell’anno

GRANDE SODDISFAZIONE da parte dei dirigenti di Nintendo per le vendite della console Wii della settimana scorsa negli Stati Uniti, tanto da definirle “fantastiche”.

Durante la scorsa settimana, che negli USA comprendeva la festività del Ringraziamento durante la quale molti negozi erano chiusi, sono state vendute 350.000 Wii contro le 300.000 della settimana precedente, secondo i dati riportati qui da Associated Press.

Il debutto della Wii risale alla fine di novembre del 2006. Al lancio, in soli di otto giorni Nintendo vendette 600.000 unità della nuova console tra USA, Canada e America Latina.

Per Nintendo si sta avvicinando il traguardo dei 17,5 milioni di pezzi venduti durante l’anno fiscale che si concluderà a marzo dell’anno prossimo, andando ben oltre le previsioni di 14,5 milioni fatte l’anno scorso dall’azienda, quando la produzione mensile ammontava a 1,2 milioni.

Attualmente la produzione è salita a 1,8 milioni di unità al mese ma, come ha ammesso Reggie Fils-Aime, presidente di Nintendo of America, non può essere aumentata. È per questo che l’azienda teme di non far fronte alle richieste del mercato da qui alla fine dell’anno.

Forse questo è un motivo di consolazione per Microsoft e Son y, che inseguono affannosamente.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore