Nintendo Revolution gioca al ribasso

AccessoriWorkspace

La console di prossima generazione punta a un prezzo inferiore ai 300 dollari

Per farsi largo tra le console di ultima generazione, come Xbox 360 e la prossima PlayStation 3 di Sony, Nintendo avrebbe pianificato una politica dai prezzi corti. Il downpricing è stato già segnalato da alcune società di analisi a proposito della console di Microsoft: Xbox 360 sarebbe venduta sottocosto per penetrare con più efficacia nel mercato dei videogiochi. Secondo la stampa nipponica, a seguire le orme dei prezzi bassi, potrebbe presto toccare a Nintendo: il lancio di Revolution è previsto nei prossimi mesi. E le indiscrezioni parlano di un prezzio addirittura inferiore ai 300 dollari. L’evoluzione dell’attuale DS tra i 199 e i 249 dollari è stata preannunciata dal presidente di Nintendo Satoru Iwata.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore