Nintendo taglia le previsioni nell’era Mobile

AziendeMarketingMercati e Finanza
Satoru Iwata di Nintendo muore a 55 anni

Nintendo vede il mercato videogiochi minacciato da uno Yen forte e dal Mobile, la moda di giocare su smartphone e tablet invece che su console

Nintendo è prossima a festeggiare le 100 milioni di Wii vendute, ma l’azienda, che si sta aggiorenando a Wii U, è ancora in rosso. Nintendo è in perdita di 270 milioni di euro. Nintendo ha introdotto la console portatile 3DS un anno fa: ma le 17.5 milioni di unità sono il 5.4% meno delle stime. Nintendo taglia le previsioni nell’era Mobile: i videogame e le console soffronola crisi, a causa del successo delle apps di giochi su tablet e smartphone. Nintendo ha abbassato le previsione per il software 3DS del 4.1% e ha dichiarato che venderà i modelli di Wii U in perdita. Il Ceo di Nintendo Satoru Iwata, 52 anni, tene due fattori: il calo della domanda nell’era Mobile; e lo yen forte, che erode le vendite di titoli come “Super Mario Bros. U.”. Gli utenti consumer si accontentano di applicazioni Web su smartphones e tablet, invece di giocare a veri videogame su console. Il titolo di Nintendo perde l’1.7%. Ma nell’era Mobile e del social gaming, vincono Angry Birds o “FarmVille” e “CityVille”, i giochi di Zynga per Facebook. Apple App Store ha appena superato i 35 miliardi di download. Il mercato videogame (hardware e software) è in pesante declino: il mese scorso ha registrato il crollo del 24%, con le console in picchiata del 39% (fonte: NPD Group). Dopo un calo del 20% ad agosto. In questo scenario Wii U è un’autentica scommessa, mentre Apple ha presentato l’iPad Mini, e i tablet low-cost da 199 dollari (Nexus 7 e Kindle Fire HD) si mettono in luce come papabili regali di Natale.

nintendo-wii-u_3

Immagine 1 di 5

Nintendo Wii U con GamePad

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore