No alla neutralità della Rete

Autorità e normativeNormativa

La amera dei rappresentati Usa ha rigettato l’emendamento democratico

L’attività di lobbying di Amazon, eBay e Google (tanto per citare le Internet company più popolari) non ha avuto effetto. Con 269 voti contro 152 è stato rigettato alla Camera dei Rappresentati del Parlamento Usa l’emendamento, proposto dai Democratici, che avrebbe portato il concetto di neutralità della Rete nelle leggi federali. La neutralità della Rete sarebbe potuta servire per impedire agli Isp e ai fornitori di banda larga di trattare alcuni siti, fornitori invece di contenuti, diversamente da altri.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore