Nokia acquista EarthMine ed apre le sue mappe a iOS ed Android

AcquisizioniAziendeMarketing

Nokia rilancia la sfida sulle mappe. Compra Earthmine per aggiudicarsi la tecnologia 3D. Nokia svela l’app Here anche per iOS ed altri sistemi operativi

Le mappe di Nokia diventeranno multipiattaforma. Lo ha annunciato il Ceo di Nokia Stephen Elop a New York: il colosso finlandese rilascerà l’app Here con le mappe Nokia anche per iOS (il sistema operativo di iPhone e iPad) ed Android. Inoltre Nokia acquisisce EarthMine per aggiudicarsi la tecnologia 3D, per rilanciare il proprio brand nel mercato consumer. Nokia ha confermato che estenderà il  servizio, oggi su piattaforma Windows Phone, con applicazioni dedicate per iPhone ed Android, oltre a una versione Web che supporterà anche la nuova piattaforma Firefox OS di Mozilla, in arrivo su smartphone low-cost ZTE. L’app Here di Nokia per iOS offrirà le direzioni turn-by-turn, informazioni sul trasporto pubblico e sarà disponibile “presto”, appena Apple darà il suo via libera per la pubblicazione su iTunes.

Nokia non dimentica neanche la piattaforma Android: l’accesso OEM all’SDK permetterà ai vendor di integrare il servizio con funzionalità ed informazioni POI nelle loro apps e dispositivi. Significa che Nokia rende disponibile la sua tecnologia per le mappe agli sviluppatori Android.

La nuova piattaforma Nokia Here combina dati e rendering sia locali che basati sul cloud, per fornire un rendering 3D più veloce e una modalità di fruizione offline più robusta. Così robusta che Nokia afferma che l’app per Windows Phone consuma fino a 2.2GB di storage. . Il nuovo sistema sarà disponibile gratuitamente entro 2 settimane nell’App Store e su Android nei primi mesi del 2013.

Le persone vogliono mappe ben fatte, e con Here noi portiamo l’offerta di localizzazione di Nokia per consentire agli utenti di esplorare meglio, scoprire e condividere il loro mondo” afferma il Ceo di Nokia Stephen Elop in una nota.Nokia ha appena lanciato il nuovo smartphone top di gamma Lumia 920 e sta promuovendo le funzionalità di localizzazione per differenziarsi da Apple ed Android.

Nokia ha acquistato Navteq per 8.1 miliardi di dollari nel 2008, e fra i suoi clienti conta Amazon, Yahoo!, Daimler Mercedes-Benz e Nikon. Ma dal 2008 ha aumentato la localizzazione da 27 a 100 paesi. La californiana Earthmine porterà in dote a Nokia un nuovo modo di collezionare dati tri-dimensionali per migliorare la sua offerta di localizzazione. L’accordo si chiuderà entro la fine dell’anno, ma i termini finanziari dell’acquisizione non sono stati resi noti.

Gartner commenta: “Finalmente Nokia ha una visione su che cosa stanno lavorando da lungo tempo. Nokia ha le migliori mappe del mercato“. Ora Nokia ha fra 6 e 12 mesi di tempo per attrarre gli utenti iOS sulle sue mappe, prima che Apple possa risolvere i gravi bug delle sue mappe. Dopo il sesto trimestre di rosso, Nokia è ancora in transizione. Ma Reuters riporta che i Nokia Lumia stanno regalando altro tempo al colosso finlandese. Crawford Del Prete, EVP e responsabile per la ricerca internazionale presso IDC, ha sottolineato la rilevanza del settore delle mappe in molti segmenti di mercato: “Per Nokia introdurre un nuovo brand è il passo corretto per muoversi nel settore della localizzazione e delle mappe, in cui l’azienda vanta asset di prim’ordine. Riteniamo che il settore delle mappe e della localizzazione acquisiranno sempre maggiore importanza nello sviluppo di dispositivi e servizi di prossima generazione in molti segmenti“.

Gli smartphone Nokia Lumia includono City Lens, un’opzione che sfrutta l’ augmented-reality (la tecnologia di realtà aumentata), per consentire agli utenti di sfruttare i loro smartphone per scoprire negozi e ristoranti lungo una strada. City Lens adesso offrirà LiveSight per le immagini di mappe 3D. Gli smartphone poi supportano istruzioni di guida e sui trasporti pubblici con le indicazioni turn-by-turn e le mappe offline.

FIM Securities prevede che Nokia venderà da 1 a 3milioni di modelli Lumia 920 e 820, dopo aver venduto 2.9 milioni del precedente Lumia, contro i 26.6 milioni di iPhone venduti nello stesso periodo. Ma le vendite di Lumia 920 e 820 sono cruciali per la sopravvivenza di Nokia, per evitare di bruciare altro cash, nonostante il supporto di Microsoft. Le vendite di Lumia rappresentano il verdetto su Stephen Elop, l’ex top manager di Microsoft, che preferì siglare un accordo in esclusiva con il colosso di Redmond, con Windows Phone, piuttosto che passare ad Android.

Il titolo di Nokia ha perso il 44% dall’inizio dell’anno, e ha “bruciato” il 90% del suo valore da quando Apple lanciò il primo iPhone nel 2007. Le revisioni dei Nokia Lumia, con fotocamera di alto livello e Windows Phone 8, sono generalmente buone. Ma non c’è stato “l’effetto Wow”. Ma il format dei Live tile, i mattoncini ridimensionabili, è l’ideale per gli utenti alle prime armi, che comprano il loro primo smartphone: sono rasicuranti e semplici da usare. Lo afferma il carrier canadese Rogers Communications. Anche la francese SFR, secondo operatore d’oltralpe, esprime ottimismo sulla partnership Nokia-Microsoft: “Con Windows 8 si riparte da zero”, e con il piede giusto.

nokia-here-3d_android_ios

Immagine 1 di 4

Nokia Maps Here per iPhone

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore