Nokia aspetta Windows 8 per il tablet

AziendeDispositivi mobiliMarketingMobile OsMobility

La roadmap per il 2012 e 2013 prevede: coesistenza fra nuovi modelli Symbian e i nuovi Windows Phone 7; l’ultimo Linux Maemo; e nel 2013 un tablet Windows 8. Il piano B di Nokia

Nokia ora sta mettendo a punto la transione a Windows Phone, poi penserà a un tablet con sistema operativo Windows 8. Ma il nuovo tablet di Nokia (che sugli Internet tablet, prima dell’iPad, è stata pioniera) non arriverà prima del 2013. Nel frattempo il “periodo di transizione” prevede gli ultimi prodotti Symbian e l‘ultimo Linux Maemo 6. L’N900 avrà dunque un erede, secondo le indiscrezioni riportate dal blogger Eldar Murtazin.

Nel 2012 Nokia realizzerà da cinque a sette smartphone con Symbian grazie all’accordo con Accenture, e diversi device Windows Phone 7 (o forse dovremo dire 7.5 visto che arriverà l’aggiornamento, nome in codice, Mango). Windows Phone è destinato agli smartphone di fascia alta, mentre Symbian si limiterà alla fascia bassa, dove sono attesi i modelli S30, S40 Lite, S40 e S60 con prezzi di listino sotto i 250 euro. In questa fascia Symbian dovrà vedersela con Android e Samsung Wave.

Il nuovo Ceo Stephen Elop ha detto che “Android perde colpi. Abbiamo fatto bene ad allearci con Microsoft“. Parole che non convincono gli analisti, visto che, dall’ultima classifica Canalys, Android domina a livello globale e Symbian cala, mentre a Windows Phone si accenna appena; ma è anche vero che Nokia resiste meglio del previsto in 28 paesi, e soprattutto cresce in Cina, dove Google ha avuto “vita difficile” con il suo motore di ricerca, e dove Symbian batte Android. “Nokia è sotto pressione nel mercato smartphone a causa del periodo di transizione” spiega Pete Cunningham, analista di Canalys. “Ma nessuno dovrebbe sottostimare la capillarità di Nokia su scala globale. Secondo Canalys, il vendor rimane il numero uno in ben 28 paesi, inclusa la Cina, dove è cresciuta del 79 % a quota 8.9 milioni di unità, grazie alle vendite del capodanno cinese“.

Solo se entro il 2013 non girasse a dovere l’accordo Microsoft – Nokia, portando i frutti sperati (e quindi la ripresa del market share di Nokia), allora si passerà al piano B: Android. Ma fino ad allora nessuno ci vuol pensare. E nel 2013 Nokia proverà anche a lanciare un tablet con il sistema operativo Windows 8 di Microsoft. Secondo Idc, nel primo trimestre del 2011, le quote di mercato di Nokia sono scese al 29,2 percento, ma secondo Canalys, Nokia è resistente, ha una distribuzione capillare e clienti fidelizzati.

Dì la tua in Vista dall’Alto: Google domina, Microsoft non più

Tablet Windows 8
Tablet Windows 8
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore