Nokia contrattacca Qualcomm

Aziende

Il colosso finlandese si è rivolto ai tribunali di Germania e Olanda per far
invalidare i brevetti della rivale

PROVANDO un colpo nuovo nella disputa di vecchia data con Qualcomm, Nokia si è rivolta ai tribunali di Germania e Olanda per far invalidare i brevetti della rivale. La tesi di Nokia è che i brevetti della Qualcomm sono dentro ai chip TI usati per costruire i suoi telefoni cellulari. Tuttavia, Texas Instruments e Qualcomm sono conosciute per aver firmato una Patent Portfolio License nel 2000. Ma Nokia vuole che un tribunale dichiari che i brevetti Qualcomm hanno ?cessato la propria validità? per i prodotti venduti nel mercato dell’Unione Europea. Nokia sostiene che i tribunali europei siano ben ferrati nelle questioni dei brevetti europei. Cripticamente, Nokia ha anche fatto notare che molti suoi brevetti rispettano la W-CDMA, la tencologia adottata nel mondo per il 3G. Co-incidentalmente, sembra, Qualcomm e l’azienda rivale produttrice di chip, la Broadcom, hanno annunciato che abbandoneranno le cause legali che le vedevano opposte nella città di San Diego. Ma prima che pensiate che Qualcomm e Broadcom abbiano stretto un patto, Broadcom ha dichiarato che la battaglia continua in altre tre cause aperte presso altrettanti tribunali. Tra queste ci sono Santa Ana, la U.S. International Trade Commission (ITC) di Washington DC e la United States Court of Appeal for the Third Circuit. Quest’ultima è quella della causa di Broadcom contro Qualcomm per l’antitrust. Gli avvocati possono stare tranquilli quindi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore