Nokia delude le aspettative, ma rinnova la sfida a iTunes e iPhone

AziendeMercati e FinanzaMobility

Nokia a picco in Borsa dopo la trimestrale. Ma il vendor finlandese di telefonini cellulari sfodera un nuovo modello di telefonino musicale “Comes With Music”, per accelerare sul fronte dei servizi d’intrattenimento digitale

Nokia crolla in Borsa dopo aver annunciato i contio della trimestrale: il colosso finlandese di cellulari ha archiviiato il terzo trimestre, vendendo 117,8 milioni di telefonini nel periodo, leggermente sotto le aspettative di 120 milioni,al prezzo medio di 72 euro, un euro sotto le attese. Ma soprattutto Nokia ha registrato utili per azione è di 0,29 euro, sotto del 12% alle previsioni; anche il fatturato si attesta a quota 12,2 miliardi, mentre la quota di mercato del terzo trimestre è pari al 38%.

Nokia ha reagito al ribasso in Borsa, presentando nuovi modelli di cellulari musicali targati “Comes With Music“, per ora limitati al mercato inglese. Dopo aver presentato il primo touchscreen, il i l music-phone N5800 Xpress Media , Nokia svela il telefono 5310 XpressMusic. Nokia cerca di accelerare sul fronte dei servizi d’intrattenimento digitale, per recuperare.

Comes with music sfida Apple iTunes, il jukebox della Mela, forte di oltre 5 miliardi di download dal debutto. Il servizio musicale di Nokia permetterà agli utenti di t enere tutta la musica scaricata gratuitamente (ma con Drm) in un anno. Altro che iPhone con interfaccia che si sfiora con un dito: Nokia sfida Apple sul terreno musicale. Il servizio musicale dedicato ai cellulari di Nokia abbraccia la formula “all you can eat”. Gli utenti consumer che acquisteranno i telefonini con l’opzione Comes with Music, potranno scaricare quanti brani desiderano dai cataloghi di Universal Music, Emi, Sony-BMG e Warner per un anno: finito questo periodo, gli utenti potranno sottoscrivere un abbonamento o per effettuare nuovi acquisti, à la cart, dal music store online.

Nokia aggiungerà anche milioni di tracce grazie ad accordi con The Orchard, Beggars Group, the Independent Online Distribution Alliance (IODA), the Ministry of Sound, PIAS e Pinnacle.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore