Nokia e PalmSource: stregate dal Pinguino

Workspace

Il produttore finlandese presenta Nokia 770 Internet Tablet che gira su Linux. Intanto PalmSource punta a Linux per la telefonia 3G

Linux sta vivendo un momento d’oro in ambito della telefonia e gadget tecnologici connessi. Nokia 770 Internet Tablet, il primo prodotto Nokia basato interamente su Linux, non è propriamente un telefono: è un navigatore Internet portatile che consente di connettersi alla Rete mediante connessioni WiFi e Bluetooth (ma può anche essere connesso a un cellulare). Il nuovo prodotto, lanciato al LinuxWorld Summit di New York, sarà disponibile a partire dal terzo trimestre a 350 euro (Iva compresa). Inoltre Nokia ha deciso di offrire ai programmatori open source la propria tecnologia brevettata, da utilizzare liberamente nel kernel Linux: si tratta di un annuncio storico, che segue le orme di Red Hat, Novell e Ibm. Sempre Linux è protagonista delle nuove strategie di PalmSource. Quest’ultima punta a Linux come alternativa ai sistemi operativi Windows e Symbian, per la telefonia di terza generazione. PalmSource sta pensando di sostituire il sistema operativo PalmOs con Linux, inagurando la transizione open source con l’acquisizione, di alcuni mesi fa, di China MobileSoft.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore