Nokia è sempre in rosso, ma aspetta i nuovi Lumia

AziendeMarketingMercati e Finanza
Nokia Lumia 920

Nonostante il declino delle vendite e il rosso, Nokia dà timidi segni di progresso. Ferve l’attesa per i nuovi Lumia 920 e 820 con Windows Phone 8

Nokia ha archiviato il terzo trimestre registrando perdite nette per  969 milioni di euro contro i 68 milioni di euro di un anno fa. Si tratta della sesta trimestrale in rosso, in un durissimo anno di transizione, in cui Nokia ha dato l’addio a Symbian per passare alla piattaforma Windows Phone. I prossimi Nokia Lumia, in vendita da metà novembre, vanteranno la ricarica wireless, saranno equipaggiati con la tecnologia PureView e il nuovo Windows Phone 8, l’OS di Microsoft ideato per integrarsi con Windows 8, il nuovo sistema operativo di Microsoft sia per desktop che per tablet. Le vendite di Nokia Lumia ancora deludono, ma era preventivato, e il contante netto è sceso da 6.6 miliardi di dollari dello stesso trimestre di un anno fa a quota 5.5 miliardi di dollari. Nel trimestre le vendite dei Lumia – che non potranno effettuare l’upgrade a Windows Phone 8 -, hanno registrato un declino: dai 4 milioni del trimestre precedente a 2.9 milioni (in precedenza avevano messo a segno una crescita significativa per trimestri consecutivi). Ma è la prima volta che le vendite di Lumia calano, e con un motivo valido: senza upgrade a WP8, i clienti di Nokia aspettano i nuovi Lumia 920 e 820 con la nuova piattaforma mobile. Una flessione del 28% (in Nord America del 50%), ma tutta da mettere in conto, dovuta solo alla discontinuità. Il fatturato è crollato del 19% a 7.24 miliardi di dollari. Le riserve di contanti sono scese da 4.2 a 3.6 miliardi di euro, dimezzate in cinque anni, e caleranno sotto i 3 miliardi per fine anno.

Ma non tutto è negativo. I tagli di Nokia e le chiusure di stabilimenti dovrebbero aiutare il colosso finlandese a compensare le perdite. Inoltre Nokia ha venduto 10 milioni di Lumia e il Ceo Stephen Elop aveva avvertito che il terzo trimestre sarebbe stato difficile. L’attesa per Windows Phone 8 c’è: il momento della verità sarà nel quarto trimestre, con il debutto dei nuovi Lumia 820 e 920. Infine segnali di miglioramenti ci sono: le perdite operative del comparto dispositivi mobili di questo trimestre sono stimate al 6% e segnano un progresso rispetto al 9.1% del secondo trimestre e al 7.4% del terzo trimestre.

Da quando è al timone di Nokia, a inizio 2011, il Ceo Stephen Elop ha accumulato 6.3 miliardi di dollari di perdite. Elop è stato costretto a tagliare 20.000 posti di lavoro, chiudendo stabilimenti produttivi e di ricerca. Ora tutto è focalizzato sul debutto di Windows Phone 8. E Nokia ha guadagnato l’8.2%, dopo aver perso il 42% da inizio dell’anno (e il 90% di valore di mercato dal lancio del primo iPhone nel 2007).

Il marketing di Nokia metterà grande enfasi sulle mappe, frutto dell’acquisizione di Navteq, dopo il flop delle mappe di Apple iOS 6. Perché le mappe non sono un optional: rappresentano uno dei servizi centrali, una delle killer application degli smartphone: il 77% degli intervistati a un sondaggio IDG afferma di usare gli smartphone, rispetto ai cellulari, proprio per la presenza del GPS.

nokia-lumia-windows-phone-8_1

Immagine 1 di 10

Nokia Lumia 920 e 820 con Windows Phone 8

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore