Nokia ha venduto 4 milioni di Windows Phone

AziendeMarketingMercati e Finanza
Nokia ristruttura ancora: diecimila tagli

Il titolo di Nokia è stato catalogato come “spazzatura” e, dopo due allarmi sui profitti, ha pianificato tagli per un dipendente su cinque. Tuttavia Nokia brucia meno cassa di quanto si teme: la svolta dovrebbe arrivare con WP8

Rispetto ai 30 milioni circa di iPhone e ai 50 milioni di smartphone di Samsung, i numeri di Nokia impallidiscono. La crisi è nelle cifre. Nokia ha venduto 4 milioni di Windows Phone, e ancora una volta la piattaforma di Microsoft non è in grado di imprimere la svolta necessaria al colosso finlandese, anche se il momento della verità sarà solo in autunno con il debutto di Windows Phone 8. Tuttavia Nokia, nonostante il momento duro che sta vivendo, regge, merito anche dei 400 milioni di euro frutto delle royalty, che fanno sì che i conti di Nokia vadano lievemente meglio di quanto il mercato temesse.

Nokia ha archiviato il secondo trimestre con una perdita netta di 1.53 miliardi di euro, o 8 euro per azione, contro una previsione di rosso per 9 euro ad azione. Inoltre Nokia detiene contanti per 4.2 miliardi euro, meno dei  4.9 miliardi di euro del primo trimestro, ma di più dei 3.7 miliardi stimati dagli analisti. Nokia brucia meno cassa di quanto si temesse, dunque può arrivare al lancio di Windows Phone 8 e sperare, allora, nella vera svolta. Quella finora mancata perché Windows Phone, pur essendo un OS solido e con un’interfaccia elegante, doveva ancora allinearsi agli avversari. Ma WP8 potrà concompetere con Android e iOS senza più lacune o ritardi: la sfida inizierà allora. Ma il terzo trimestre, secondo J.P. Morgan, sarà il più difficile. È previsto un nuovo calòo del 9% in D&S (Devices and Services), il che è uno “shock” per Jefferies & Co.

Il titolo di Nokia ha guadagnato il 15%, dopo un anno pesante in cui ha “bruciato” l’80% dal febbraio 2011, quando rese noto l’accordo con Microsoft. Il momento è drammatico con vendite in crollo del 19% e diecimila tagli annunciati, ma Nokia spera che Windows Phone 8 rappresenti catalizzi le vendite di Lumia. Infatti a pesare sull’ultimo trimestre èp stato l’annuncio che i vecchi Lumia non potranno effettuare l’upgrade a WP8, ma solo alla versione 7.8. Ovum, però, dà una nota di leggero ottimismo: il fatto che Nokia abbia raddoppiato le vendite di Lumia in ciascuno degli ultimi due trimestri, dimostra che Nokia ha imboccato la strada giusta. O comunque non ha proprio sbagliato strada.

Nokia ristruttura ancora: diecimila tagli
Nokia ristruttura ancora: diecimila tagli, ma arriva Chris Weber da Microsoft
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore