Nokia licenzia 1700 dipendenti

Aziende

I posti di lavoro saranno tagliati a livello mondiale

Nell’ultimo valzer di tagli, troviamo anche Nokia: il colosso finlandese dei cellulari,con i l 40% di market shar e e 130mila dipendenti globali, nell’anno nero dei telefonini (e che ha il primato nel mercato smartphone, ma fatica a star dietro a iPhone, Blackberry e Google Android), è costretto a licenziare 1700 dipendenti.

I posti di lavoro saranno tagliati a livello mondiale: gli esuberi colpiscono sia la divisione cellulari che quella marketing, ma anche l’ufficio sviluppo corporate e le attività di supporto globale. I tagli permetteranno di risparmiare 700 milioni di euro, solo nel settore cellulari, il più colpito dalla recessione.

Nel quarto trimestre il mercato cellulari è calato del 5% secondo Gartner, ma le previsioni sono nere: si stima un crollo del 10% per l’intero 2009. Nokia scommette su Symbian open source e su Ovi Store (nel mercato degli App Store), per far presa sul mercato a stelle e strisce.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore