Licenziamenti in casa Nokia

AziendeMarketing

Altri quattro mila tagli per il colosso finlandese, che sta voltando pagina con Windows Phone. Nokia si sposta in Asia per avvicinarsi ai fornitori e accelerare la catena produttiva

La ristrutturazione di Nokia non è finita. Altri quattro mila tagli per il colosso finlandese, che mantiene lo scettro del mercato chip dopo un 2011 durissimo. I licenziamenti, pari all’ 8 percento della forza lavoro del business della telefonia, avverranno negli impianti di Finlandia (Salo), Ungheria  (Komarom) e Messico (Reynosa). L’addio a Symbian per Windows Phone sta dando i primi frutti (vedi dati qui sotto), in attesa di Windows Phone 8 con integrazione di Skype, Windows 8 e NFC, ma non sono ancora sufficienti, visto che Nokia ha registrato un crollo del 73% degli utili trimestrali: la ristrutturazione ha i suoi costi. Costi pesanti sul piano occupazionale, visto che ammontano a più di 30 mila i tagli da quando il Ceo Stephen Elop ha assunto il ruolo di Ceo di Nokia, dal settembre 2010. A novembre anche la joint venture Nokia Siemens Networks ha eliminato 17 mila posti di lavoro, per rifocalizzarsi sulla banda larga mobile.

Nokia licenza in Occidente per avvicina l’assemblaggio dei dispositivi ai fornitori in Asia. Lo spostamento in Asia servirà ad accelerare la supply chain produttiva: “Lavorando piu’ vicino ai nostri fornitori, crediamo di essere in grado di introdurre innovazioni nel mercato in modo piu’ rapido e quindi saremo piu’ competitivi“. La supply chain asiatica è il punto di forza della profittabilità dell’iPhone di Apple.

Dall’ultimo report di Canalys risulta che Nokia, l’ex leader di mercato, che nel 2011 ha vissuto una dura fase di transizione: ha venduto 19.6 milioni di smartphone, in calo del 31% ma in crescita del 17% su base consecutiva, rispetto al terzo trimestre 2011. A trainare le vendite di fine anno, sono stati 1.2 milioni di Windows Phone e  e 0.6 milioni di modelli MeeGo. Windows Phone è all’1.4% di market share, mentre Android detiene lo scettro con il 48.8% del mercato smartphone, seguito da iOS al 19.1%, e Symbian al 16.4% (in calo).

E Symbian? Nokia è concentrata su Windows Phone (e in futuro potrebbe anche lanciare un tablet Windows 8, come già trapelato). Ma in questi giorni Nokia ha rilasciato l’aggiornamento software Nokia Belle, prima noto come Symbian Belle. E TechweekEurope si è domandata se Nokia, sebbene sia focalizzata su Windows Phone, se Nokia rilascerà altri Symbian, sistema operativo, dato in outsiurcing ad Accenture, e che Nokia ha promesso di supportare fino al 2016.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore