Nokia Lumia 1520 alla prova dei fatti. Promosso a pieni voti

MobilityWorkspace
I phablet vendono più dei tablet (in foto: Nokia Lumia 1520, phablet da 6 pollici)
1 0 Non ci sono commenti

TEST e SLIDESHOW – Nokia Lumia 1520 con l’ultima versione del software, Nokia Lumia Black, segna l’esordio della piattaforma Windows Phone 8 sui processori quad-core e sui phablet. Ed è un esordio del tutto convincente

Nokia Lumia 1520 è il primo smartphone Nokia con un display da 6 pollici e risoluzione full hd (IPS Lcd, 1920×1080, densità 368 ppi, Corning Gorilla Glass di seconda generazione), è il primo Nokia con un processore Snapdragon 800 quad-core e il primo con l’ultimo aggiornamento software Nokia Lumia Black. Bisogna trattenersi per non definirlo a tutti gli effetti un vero e proprio phablet (terminologia non usata in casa Nokia), perché anche le dimensioni lo collocano perfettamente in questa famiglia di prodotti. Sta ancora nella tasca della giacca, ma non più in quella dei pantaloni. Perfetto in questo senso per le signore perché con l’ingombro di 16,3×8,5×0,9 cm si candida per essere un unico device tuttofare da borsetta.

Dopo Nokia Lumia 1020 e Nokia Lumia 925 ecco un’altro aggiornamento più che convincente per il portafoglio di smartphone del vendor – da poco acquisito da Microsoft – che ha un catalogo di smartphone per tutte le tasche. Il percorso dai primi modelli del 2011 ad oggi è stato indubbiamente virtuoso, a parte il primo corposo aggiornamento (nome in codice Apollo) che aveva lasciato per strada gli entusiasti della prima ora. Ci permettiamo di dire che probabilmente le quote di mercato attuali della piattaforma, comunque in crescita , non rendono giustizia a questi smartphone che con Windows Phone 8 si lasciano apprezzare sempre di più. Gartner a fine 2010 aveva previsto che Windows Phone nel 2014 avrebbe raggiunto il 34,5 percento di marketshare, poi però c’è stata l’esplosione di Android, più veloce nel crescere, preferito dai vendor. Siamo ben lontani da questi numeri (Gartner nel solo comparto smartphone a Novembre dava Windows Phone al 3,6% di market share). E all’epoca nessuno ci aveva creduto, vedremo ora che succede.

Nokia Lumia 1520 oggi è disponibile a un prezzo di listino di 699,90 euro ma si trova in Rete anche per meno. E’ il prezzo senza nano Sim e senza offerte di operatori. Sì, Lumia Nokia 1520 utilizza proprio lo stesso formato utilizzato da iPhone 5s, tenetene conto.

I dati di targa dicono che Nokia Lumia 1520 pesa 200 gr (non pochi, ma proporzionati alla diagonale e ben distribuiti), Lumia 1520 lavora con la Cpu Snapdragon 800 quad-core MSM8974 a 2,2 GHz, una Gpu Adreno 330, ben 2 Gbyte di Ram, 32 Gbyte di storage integrato espandibile con schedine microSD, ha una fotocamera con sensore da 20 Megapixel (con flash e illuminazione a due led) e nel guscio in policarbonato ospita anche una batteria non intercambiabile da ben 3400 mAh, l’unica soluzione in grado di garantire (con questa Cpu e questo display) un’autonomia superiore senza troppi problemi alla giornata di lavoro. Per tutte le specifiche rimandiamo a questa precisa pagina Nokia. Terminiamo con il sottolineare il supporto per le reti LTE (1,3,7,8,20), WiFi a/b/g/n/ac e supporto NFC. Sono dati di rilievo, non comuni.

Siamo subito espliciti, con Nokia Lumia 1520 siamo nell’ambito degli smartphone dalle prestazioni più elevate. Pensiamo che in questo segmento chi sceglie il proprio device in base alle prestazioni top che è in grado di garantire, per giocare o per la grafica 3D, guarda alla piattaforma Windows Phone come sistema ben integrato nella vision ‘gaming’ di Microsoft, quindi in relazione anche al mondo Xbox. Nokia Lumia 1520 non è lo smartphone dei record, comparato con i phablet top su piattaforma Android, ma si pone come alternativa validissima, a nostro avviso anche preferibile a chi cerca la semplicità d’uso e una piena esperienza Office, a chi cerca facile integrazione con il mondo social e vuole avere sotto mano le informazioni più fresche per una fruibilità agile e veloce.

 

Una nota a prima vista: promuoviamo la disposizione del comparto di nanoSim e scheda di memoria, sul profilo sinistro, adiacenti. Promuoviamo lo chassis ma solo in alcune colorazioni. Il modello che abbiamo in test è in plastica rossa, lucida (come quello bianco). Finitura che non amiamo, ed è un po’ scivolosa, inoltre trattiene di più le impronte. Molto meglio Nokia Lumia 1520 giallo (o nero), con finitura opaca, che offre una sensazione al tatto più gradevole senza perdere il tono comunque vivace. La lieve bombatura sul dorso è necessaria per ospitare un sensore fotografico da 20 Megapixel, che non eguaglia il ‘campione’ Nokia Lumia 1020, ma stacca nettamente quello degli altri Lumia di fascia alta che si fermano a 8 Megapixel. I tasti in plastica non tradiscono, ma un salto di qualità sui materiali è possibile.

Rispondere a una telefonata con Nokia 1520, lo ammettiamo, le prime volte può imbarazzare un poco, senza l’utilizzo degli auricolari, così come è certo che questo device non si riuscirà a utilizzare con una sola mano. Però i benefici di un display di questo tipo, e di questa diagonale sono tanti. La visualizzazione di email, il browsing, l’apertura e la consultazione di file Office, l’utilizzo di tutte le app social, e soprattutto la lettura, risultano davvero un’esperienza di gusto, anche per chi magari è un po’ avanti negli anni e soffre nel visualizzare font troppo piccoli.

Nokia Lumia 1520

Image 1 of 22

Nokia Lumia 1520

 

Nokia Lumia 1520, un’esperienza software di livello eccellente

Noi siamo rimasti conquistati dai passi avanti del software con le ultime novità applicative  e quelle di Nokia Lumia Black. Per esempio, la facilità con cui si arriva a proiettare su un qualsiasi display collegato a Internet quanto è visualizzato sullo smartphone è sorprendente. Basta aprire un browser sulla pagina del display di proiezione e navigare sul sito beam.nokia.com: viene proposto un codice QR, si inquadra con lo smartphone il codice QR e i display sono ‘allacciati’, basta scuotere lo smartphone per cambiare visualizzazione.

In verità tutte le operazioni d’uso sono estremamente facilitate: l’impostazione di un account di qualsiasi tipo, il collegamento tra gli account social, con i contatti e il merge tra gli uni e gli altri, la disposizione di live tile, aggiornati in tempo reale, per esempio con le previsioni del tempo delle proprie location preferite nella home page che è su tre colonne e lascia spazio quindi a molte più applicazioni.

Il sistema di gestione dei tile è agilissimo, reattivo, veloce, nel complesso per noi preferibile alla proposta attuale Android. Resta più laboriosa invece l’operazione di collegamento in un unico tile di diverse apps (un po’ come quando si raccolgono le apps con iOs), operazione che non è possibile portare a termine con tutte le applicazioni (per esempio non si può fare un unico tile con le app Sms e  Posta) e richiede più passaggi attraverso l’applicazione Nokia Cartelle.

Vogliamo sottolineare, perché è puro valore aggiunto, che oltre alle applicazioni Nokia relative alla cattura e alla fruizione di foto e video, le applicazioni più innovative – a partire da Beamer, ma arrivando a considerare tutta la collezione delle app ‘fotografiche’ – sono semplici da usare, dispongono di tutorial con testo e foto e invogliano a sperimentare nuove soluzioni creative, come per esempio Story Teller.

Il comparto della navigazione con il Gps prevede che l’utente abbia a disposizione da scaricare e utilizzare, anche offline, la cartografia mondiale, fino a esaurimento della memoria, con piena gestione delle mappe in locale – che possono essere quindi rimosse e reinstallate a piacere – e con mappe ad hoc che integrano informazioni e viste in stile ‘realtà aumentata’; ovviamente la navigazione è assistita con la guida vocale, come nei navigatori da automobile e la dotazione hardware di Nokia Lumia 1520 ha reso anche questo utilizzo più sfruttabile. I diversi percorsi possono essere memorizzati e immediatamente resi accessibili con un semplice tile (I miei viaggi, come mostriamo nello slideshow).

L’esperienza audio, pur di livello, non stupisce, tutto quello che riguarda invece l’utilizzo del display (in primis foto e video) non può che soddisfare anche i più pretenziosi.

A nostro avviso la proposta Nokia Lumia 1520 in uno chassis più pregiato (magari di alluminio) su un device di pari dotazione hardware, ma diagonale appena inferiore si avvicina di molto al nostro smartphone ideale. E’ vero che mancano alcune app ‘ufficiali’ all’appello, ma Microsoft ha le risorse per premere sull’accelleratore in questo senso e per tutto quello che è il mondo social e office c’è già quanto serve e l’integrazione resta un punto di forza. Nokia Lumia 1520 per noi merita una promozione a pieni voti.

 

 

 

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore