Nokia Lumia 630, sobrio ma divertente con Windows Phone 8.1

MobilityWorkspace
IDC: Saranno venduti 1,2 miliardi di smartphone nel 2014
2 0 1 commento

TEST e SLIDESHOW – Nokia Lumia 630 è uno smartphone economico, ma molto divertente. Arriva sul mercato con Windows Phone 8.1 a un prezzo intorno ai 150 euro. Perfetto per chi cerca la semplicità e per i giovani. Sobrietà, qualità, colore e il sistema di immissione del testo Word Flow sono i punti di forza

Nella fascia di prezzo tra i 100 e i 200 euro, quando si parla di smartphone se ne vedono di tutti i colori. E non solo in senso letterale. Su piattaforma Android è questa una fascia in cui spesso bisogna rinunciare del tutto o in parte alla qualità. Mentre la nostra esperienza di test, ci ha fatto preferire, in diversi casi, la proposta con Windows Phone. E’ ora disponibile anche in Italia Nokia Lumia 630. Si tratta di uno smartphone (12,9×6,6×0,9 cm e 134 gr di peso) con display Lcd Ips  da 4,5 pollici e risoluzione 854×480 quindi con una densità di pixel da 221 ppi. Il processore è Qualcomm Snapdragon 400 (quad-core a 1,2 GHz). La cpu può sfruttare 512 Mbyte di Ram e lo smartphone dispone di appena 8 Gbyte di memoria interna, espandibili fino a 128 Gbyte con le schedine microSD, oltre a 7 Gbyte su OneDrive. Lo smartphone dispone di fotocamera posteriore con sensore da 5 Megapixel, senza flash. Per quanto riguarda la connettività questo smartphone non è LTE, ma supporta Hsdpa a 21,2 Mbps e in upload fino a 5,76 Mbps. E’ supportato Bluetooth 4.0 e il WiFi funziona con i protolli 802.11 b/g/n. E’ presente il sensore Gps (A-GPS, A-GLONASS, BeiDou) ed è possibile ascoltare la radio senza connessione dati, con le cuffie.

In uno smartphone di questo tipo, i dati tecnici non sempre rappresentano un criterio fondamentale di analisi. In questo caso ci preme sottolineare – anche in questa fascia di prezzo – la presenza di una Cpu comunque di buon livello, quad-core, per consentire un’esperienza d’uso brillante, con 512 Mbyte di Ram. Lo spazio di storage interno è limitato, ma anche una scelta di questo tipo è d’obbligo per stare nel budget. Piace meno invece l’assenza di una qualsiasi fotocamera frontale (in un momento in cui il Selfie impazza), mentre quella posteriore che pure ha un sensore assolutamente nella media (verso il basso) delle proposte esegue più che degnamente il proprio lavoro. Chiaro infine che per poco più di 100 euro sarebbe stato improponibile pretendere supporto LTE e NFC.

Ci sembrano invece tutte azzeccate le scelte del costruttore per quanto riguarda l’assemblato. Il display è vero che non è tra quelli in cui non si percepisce più la presenza dei pixel, ma comunque non è questo un display che impone troppi sacrifici ed è protetto da un ottimo Corning Gorilla Glass di terza generazione; il guscio in policarbonato, semplicissimo, ha una finitura satinata molto gradevole, e le colorazioni con finitura opaca offrono una prima impressione eccellente. Il grip è buono, i contatti delle funzioni tasto restano completamente nella scocca hardware dello smartphone. La batteria con capacità di 1830 mAh è intercambiabile, per noi è un plus. Nell’utilizzo si nota un sensibile surriscaldamento della parte posteriore, ma solo quando sono sollecitate la batteria, in fase di ricarica, o la cpu, con alcuni applicativi. Nel caso di un utilizzo massiccio delle funzioni video e del ricevitore si arriva con difficoltà a fine giornata. Molto bene invece con un normale utilizzo delle funzionalità office. L’accesso a Sim e comparto schedina di memoria non richiede alcuna perizia: è forse il più semplice e agevole in assoluto e uno sticker sul dorso indica come fare.

Nokia Lumia 630 con Windows Phone 8.1

La bontà delle soluzioni software è caratteristica comune dei Lumia. Partono tutti da un certo livello proprio per il software che gira bene anche sugli smartphone con un processore non da urlo. Sappiamo quanto possa essere soggettivo un discorso di questo tipo, ma l’ultima release di WinPhone segna un passo avanti significativo in avanti. Questo Os cresce bene: le tile distribuibili fino al numero di sei per ogni riga (già disponibili) permettono di accorciare lo scrolling verticali delle applicazioni in primo piano. Di grande impatto certamente è anche il sistema di scrittura strisciando le dita sulle lettere – Word Flow è il suo nome – che è praticamente impeccabile, e vi indurrà presto ad abbandonare altre soluzioni. Word Flow è perfetto nel riconoscimento delle parole, con un buon margine di tolleranza per chi non si posiziona esattamente sulle lettere. E’ perfetto il riconoscimento dei nomi propri, come anche la proposta automatica di emoticon. Word Flow è il fiore all’occhiello di WinPhone 8.1 nell’inserimento del testo. Interessante ma da migliorare l’implementazione dei menu a scorciatoia, per gestire, connettività, bluetooth e altro, strisciando con il dito dall’alto verso il basso partendo dal bordo superiore, come si può già fare con Android.

Nokia Lumia 630
Nokia Lumia 630

Purtroppo per l’Italia, Cortana, l’assistente vocale nonché sistema intelligente di riconoscimento vocale, non è ancora disponibile, e non compare come app nei menu. Ma se con il motore di ricerca interna si cerca il nome, se ne possono visualizzare le possibili impostazioni (disabilitate). Chi vuole utilizzare Cortana può provare a farlo cambiando le impostazioni di lingua e Paese del proprio smartphone. Punti dolenti rilevati su questo smartphone: senza sensore di luminosità le impostazioni per il display sono semplicemente Luminosità Bassa, Media, Alta, ma spetta a voi regolare il tutto e per l’utilizzo all’aria aperta finirà che terrete questa ultima impostazione sempre. L’altro nostro rilievo riguarda il sensore di orientamento, che nelle nostre prove non si è rivelato particolarmente pronto e veloce.

Nokia Lumia 630 con Win Phone 8.1 e Word Flow
Nokia Lumia 630 con Win Phone 8.1 e Word Flow

Nokia Lumia 630 arriva con precaricate le applicazioni Office – gratuite – è scaricabile il sistema di chat aziendale Lync. Sono supportati tutti gli account di posta elettronica (anche Ibm Notes Traveler!). Restiamo stupiti ancora per il fatto che con gli account Exchange il client di posta consenta la sincronizzazione di Email, Calendari, Contatti, Attività ma non delle Note, se non con applicazioni di terze parti, probabilmente è scelta strategica per spingere l’utilizzo di OneNote, per chi utilizza a fondo Outlook e Exchange è solo una scocciatura. Vogliamo rilevarlo perché questa è una pecca che non affligge nemmeno iPhone con iOs che permette la sincronizzazione perfetta anche delle Note.

La dotazione software di Nokia completa la bontà di una scelta di questo tipo: Here Drive +  tiene conto degli itinerari consueti con il calcolo del traffico in tempo reale. Non siamo ai livelli di eccellenza di Waze se si parla di servizi social, ma la cartografia Nokia Maps di tutta Europa gratuita per gli utenti registrati torna sempre comoda quando manca la connettività, perché si può scaricare ed essere sicuri di non rimanere senza guida, con risparmio sulle risorse dello smartphone.

Delle proposte non ci è piaciuta invece App Social, che da un lato evidenza elenchi di app Windows Phone apprezzate da altri utenti App Social, ma in pratica ingenera anche confusione rispetto al riferimento certo dello Store che – al massimo – sarebbe la destinazione naturale di questo approccio ‘social’ alla scelta e alla scoperta di app. Da sviluppare ulteriormente Sensore Dati e Sensore Memoria. Consentono una presa di coscienza maggiore sulle risorse disponibili e dall’altro preservano la semplicità d’uso di Windows Phone che è un plus non indifferente, soprattutto e proprio per questo segmento di smartphone.

Per quanto riguarda la multimedialità: la fotocamera di base non delude, e lo smartphone non soffre di handicap particolari nemmeno per la ripresa dei video, ma solo in Hd (30 fps) nei formati MP4/H.264. Discreta in fase di ripresa l’efficacia del bilanciamento del bianco. Pesa in alcune situazioni di ripresa l’assenza del flash (il sensore lavora in una forbice di valori fino a ISO 1600). In relazione al prezzo invece siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla qualità audio, superiore alla media.

Nokia Lumia 630, il giudizio

Nokia Lumia 630 è tra gli smartphone economici il più “divertente” che ci è capitato di provare. Piacevole da tenere in mano, utilizzabile comodamente con una mano sola per esempio scrivendo con Word Flow, e semplice – grazie a Windows Phone 8.1 – Lumia 630 non ha di sicuro le caratteristiche hardware degli smartphone più blasonati, ma dal punto di vista software è assolutamente completo e piacevole. Servirebbe qualche app ‘ufficiale’ in più tra quelle più amate (si potrà mai avere l’app ufficiale degli orari dei treni per esempio?), e che qualcuna di queste uscisse dall’eterna versione beta (Instagram, per esempio). A questo punto anche Windows Phone potrebbe dare molto più filo da torcere ad Android e iOs. Comunque sia, design e form factor di Nokia Lumia 630 ci sono piaciuti. A nostro avviso Nokia Lumia è lo smartphone ideale per chi teme di perdere o rompere smartphone più costosi, ma non vuole rinunciare a uno smartphone completo dal punto di vista delle potenzialità software, senza contare che chi sposa Windows su pc e tablet e ama la vita facile, con questo Os chiude il cerchio.

Sobrio nelle caratteristiche hardware, e nelle soluzioni di connettività, comunque Nokia Lumia 630 non  fa mancare gli strumenti di base. Usarlo dà soddisfazione, e tutti i ‘piccoli’ sacrifici (per esempio una risoluzione del display non proprio da top di gamma), sono ampiamente ripagati dal risparmio. Allo stesso tempo non lo si usa mai con la sensazione di avere a disposizione uno smartphone di seconda classe o figlio di un dio minore. E non è un pregio da poco. Se questo sarà davvero l’ultimo smartphone ‘Nokia’… Chapeau.

Nokia Lumia 630

Image 1 of 8

Nokia Lumia 630, sobrio ma pratico ed economico

Conoscete bene Windows Phone? Mettetevi alla prova con il nostro quiz

 

 

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore