Nokia Lumia 830, un ottimo smartphone cui manca… Poco

MobilityWorkspace
Quiz: conoscete il mondo della fotografia digitale?
0 0 Non ci sono commenti

Nokia Lumia 830 si presenta come smartphone di fascia medio alta a un prezzo vantaggioso di circa 400 euro . Con qualche risorsa hardware in più sarebbe stato uno smartphone perfetto

Nokia Lumia 830 è disponibile dagli inizi di ottobre nei negozi italiani al prezzo di circa 399 euro, ma online non vi sarà difficile trovarlo in questi giorni anche intorno ai 340 euro. Si tratta di uno smartphone di fascia media per quanto riguarda il prezzo, ma già di fascia alta per tante caratteristiche. E probabilmente sarà proprio Nokia Lumia 830 –  insieme a Lumia 735 – l’ultimo smartphone ancora con il brand Nokia, ancora in evidenza anche sulla confezione. Non manca tanto nemmeno al tramonto di Windows Phone, a vantaggio dell’onnicomprensivo Windows, appuntamento al 2015.

Nokia Lumia 830, la descrizione

Nokia Lumia 830 è di pochissimo più sottile di Lumia 735 (meno di un mm), largo 7 cm e alto quasi 14 cm. Mantiene una certa tascabilità, anche con la sua diagonale display da 5 pollici. Nokia Lumia 830 si presenta con i profili in alluminio satinato e il dorso con le colorazioni vivaci (e fosforescenti), ma a finitura opaca, tipici della linea Lumia nell’ultima sua evoluzione. Sono colorazioni in grado di conferire comunque una grande eleganza a una proposta che piace moltissimo anche ai giovani. La prima impressione è quella di uno smartphone davvero bilanciato, proprio dal punto di vista anche del peso,  tanto da sembrare più leggero rispetto ai suoi 150 grammi. Il design proietta Lumia 830 verso i suoi compagni di fascia alta richiamando Nokia Lumia 930, e Nokia Lumia 925.

Non a caso il prezzo di 399 euro è proprio lo scalino più basso rispetto ai due smartphone chiamati a confronto: Nokia Lumia 925 è disponibile a 499 euro (ma più antico) e Nokia Lumia 930 è disponibile a 599 euro e rappresenta il top di gamma (senza entrare nell’ambito dei phablet). Per rimanere nella fascia dei Nokia Lumia della serie 800, invece, l’unico confronto possibile è con il più datato Lumia 820 a 399 euro, mentre ancora compare sul sito Nokia Lumia 800 che era posizionato a circa 400 euro, oggi però è assolutamente fuori mercato e, al momento attuale, ne sconsigliamo l’acquisto anche usato, per l’impossibilità sicura di aggiornarlo alle versioni più recenti di Windows Phone.

Nokia Lumia 830
Nokia Lumia 830, dettaglio scocca

Sarebbe invece a nostro avviso da rivedere il posizionamento di prezzo di questo Lumia 830 più verso i 340 euro (dove il mercato quasi naturalmente lo sta collocando) perché, per alcuni aspetti, il confronto con Lumia 735 (disponibile ad appena 269 euro) premia proprio quest’ultimo modello.

Se entriamo nei dettagli di questo Nokia Lumia 830 apprezziamo l’accessibilità interna per la sostituzione della batteria e l’inserimento di scheda microSD e nanoSIM. Proprio all’apertura si nota sulla parte bassa dello smartphone lo spazio per il diffusore che in modo non coerente non è del tutto allineato alla foratura del guscio che si estende prevalentemente in orizzontale.

Il guscio, eventualmente anche sostituibile, dispone di ben 14 mini gancetti di plastica, per una chiusura magari più laboriosa ma efficace e perfetta. In evidenza inoltre anche il sistema per ricaricare la batteria tramite il caricatore senza fili a induzione (da acquistare a parte). Nella confezione, anche se il prezzo di 399 euro non è da smartphone entry level, non sono previsti gli auricolari.

Tutti i tasti di Lumia 830 sono disposti sul profilo destro: dall’altro con il controllo volume e, a scendere, tasto di accensione, fino ad arrivare in basso al tasto dedicato per la fotocamera. E’ questo un tasto sempre gradito, specialmente agli utenti più tradizionalisti che in questo modo si trovano, proprio sotto l’indice, il tasto giusto per scattare come si è sempre stati abituati a fare. Sul profilo superiore approviamo la disposizione della presa microUSB in alto a sinistra e non in centro; avremmo preferito spostata a destra la presa minijack per cuffie e microfono, che invece è centrale, probabilmente per non dare fastidio alle antenne. Sono in evidenza proprio sul profilo di alluminio gli inserti in policarbonato per aumentare la ricettività che in questo smartphone è eccellente, come vuole la tradizione Nokia.

Sul dorso si nota la leggera incurvatura vicino all’oblò della fotocamera, con ottica Zeiss e l’illuminatore a led. Appena sopra c’è il secondo microfono per la riduzione dei rumori ambientali. La curvaturasporgente per ospitare il comparto è quasi impercettibile, e non rovina il design.

Nokia Lumia 830, le specifiche

Nokia Lumia 830 si presenta con un display protetto da Corning Gorilla Glass 3, ClearBlack IPS-LCD da cinque pollici con risoluzione 1280×720 (16:9, a 294 ppi). Quindi niente Amoled che pure è stato riservato a Nokia Lumia 735 e ovviamente al modello di punta Nokia Lumia 930. Il processore è il collaudato Quad Core Qualcomm Snapdragon 400 da 1,2 GHz (Arm Cortex A7), e la dotazione prevede 16 Gbyte di memoria interna (+ 15 Gbyte su OneDrive), con la possibilità di espandere la memoria tramite schedine microSD fino a 128 Gbyte. Non parliamo quindi di storage integrato da smartphone di fascia alta. Per quanto riguarda la connettività lo smartphone supporta WiFi a/b/g/n e Bluetooth 4.0. Si tratta di uno smartphone LTE (5 bande) e 3G (4 bande).

 

Nokia Lumia 830
Nokia Lumia 830, anche su Windows Phone la possibilità di raggruppare diverse app in un unico contenitore

Sono presenti i sensori di prossimità, accelerazione, ambientale e il giroscopio, oltre alla funzionalità di registrazione dei dati di movimento, a disposizione di quelle applicazioni e device che sono stati sviluppati per interfacciarsi con Windows Phone 8 (pochi). Ovviamente è presente il ricevitore di segnale GPS, A-GPS, Glonass. Inoltre Nokia Lumia 830 sfrutta anche BeiDou e il posizionamento è favorito ulteriormente dall’ID delle celle GSM. Il sintonizzatore radio è compreso. Quindi è possibile ascoltare la radio anche senza utilizzare il traffico dati, a patto di disporre degli auricolari, il cui filo farà da antenna. NFC è supportato.

Per quanto riguarda la fotocamera posteriore, che è quella principale, i dati di targa fanno riferimento a un sensore da 10 Megapixel (quindi superiore ai 6,7 Megapixel di Nokia Lumia 735). Allo stesso tempo però la fotocamera anteriore è abbastanza sacrificata con un sensore da appena 1 Megapixel. In un confronto diretto proprio con Nokia Lumia 735 è proprio quest’ultimo a vantare l’apertura focale maggiore con f/1.9. Lumia 830 per quanto riguarda le possibilità di riprese video full hd conferma i medesimi dati di targa di Nokia Lumia 735, per riprese a 30 fps. Per quanto riguarda l’autonomia, la batteria ha una capacità di circa 2200 mAh. Non siamo rimasti impressionati in particolare né in positivo, né in negativo. E’ possibile con serenità arrivare alla fine della giornata di lavoro, con qualche accortezza.

Per quanto riguarda il software ovviamente è preinstallato Windows Phone 8.1 update, con la User Interface Lumia Denim, ben rifinita da diversi punti di vista, per un ottimo controllo di ogni aspetto dello smartphone senza rinunciare alla semplicità; Glance – con le informazioni di base sempre visibili – è il fiore all’occhiello, e poi siamo convinti che ancora troppo poche persone utilizzino la possibilità di raggruppare le icone in un unico riquadro cui è possibile assegnare un nome specifico, proprio come si fa con Android e iOs. Invece manca ancora, in italiano, l’assistente vocale Cortana, che permetterebbe l’utilizzo dei comandi e dell’interazione vocale con tutte le applicazioni in modo più profondo. Microsoft è indietro rispetto ai competitor nella localizzazione di questo servizio, oramai ottimo sia su iOs sia su Android.

Nokia Lumia 830, esperienza d’uso

Nokia Lumia 830 è uno smartphone ben bilanciato, con caratteristiche per alcuni aspetti di fascia alta, per altri di fascia medio/alta. La sua identità a nostro avviso è quella di uno smartphone più votato a un’utenza business, e quindi per un utilizzo all-purpose, senza particolari pretese nell’ambito della multimedialità. Per 399 euro si ha a disposizione uno smartphone LTE (ma su 5 frequenze, non su 3 come Nokia 735), che sacrifica il comparto della fotocamera anteriore di puro servizio, per una più importante fotocamera posteriore, ma allo stesso tempo preferisce un display IPS a un Amoled. In verità, in questo ambito il dibattito sulle diverse preferenze è ancora in corso.

Di fatto l’utente poco esperto rileva una maggiore profondità del nero per i pixel effettivamente spenti con i display Amoled, ma entrambe le tecnologie garantiscono una visione confortevole anche con forti angolazioni e, se ben fatti, anche con l’illuminazione del sole come è questo il caso. Probabilmente con Nokia Lumia 830 si potrà imputare piuttosto proprio alla tecnologia IPS del display, che comunque ha una diagonale significativa, un consumo della batteria nella media, ma che non consente a Lumia 830 quella marcia in più che forse proprio per il suo posizionamento avrebbe meritato.

Ecco, ci saremmo aspettati di più dal comparto audio che non lesina potenza, ma a prezzo di qualche distorsione di troppo, mentre, come già segnalammo per Nokia Lumia 735, a fronte di foto impeccabili in condizioni di luce consuete, ci si potrebbe illudere di risultati decisamente migliori in condizioni di illuminazione scarsa. Il miglioramento c’è rispetto a Nokia Lumia 735 ma non eclatante, e solo con la fotocamera posteriore ovviamente; Nokia Lumia 830 si distingue di più per la messa a fuoco continua che manca a Nokia 735, così come per la stabilizzazione ottica dell’immagine.

Nokia Lumia 830, un dettaglio della scocca
Nokia Lumia 830, un dettaglio della scocca

La fluidità operativa, la bontà della tastiera swipe (a patto di aver scaricato prima i dizionari completi dal menu Impostazioni-Tastiera e quindi Linuga), e gli apprezzamenti per la possibilità di entrare nel dettaglio di alcune funzionalità dal menu sono bei segni nell’evoluzione della piattaforma software, che meritano tutta la fiducia possibile. Tra il 2014 e il 2015 si capirà definitivamente se Microsoft è in grado di colmare il gap applicativo su tutti i fronti, e l’unificazione della piattaforma software rappresenterà l’ultimo passaggio per capire fino in fondo le possibilità di incrementare il proprio mark share.

Chi usa lo smartphone per lavorare, apprezza Office e i servizi cloud di Microsoft trova già in questa versione di Windows Phone tutto quello che serve e con un’esperienza di utilizzo eccellente; chi ha bisogno di uno smartphone 24h24 per qualsiasi tipo di attività: viaggi, banking, applicazioni specifiche di management da remoto, anche delle appliance aziendali, ma anche sincronizzazione con tanti device dell’era wearable, purtroppo deve ancora compiere un parziale atto di fede.

Nokia 830 si trova, come il proprio sistema operativo, a un crocevia, tra il top di gamma Nokia 930 e smartphone più economici. Probabilmente un paio di scelte più da smartphone top di gamma avrebbero consentito un posizionamento leggermente più vantaggioso.

Il panorama degli smartphone Microsoft va completandosi, ci sono oramai modelli per tutte le tasche con caratteristiche a scalare per ogni segmento di mercato. La via scelta da Microsoft però, con una certa uniformità di interfaccia e servizi, avvicina Redmond quasi più al modello Apple, che a un sistema in grado di espandere il proprio mercato anche con l’aiuto di un buon numero di vendor alternativi.

Gli smartphone sono mediamente di qualità alta, anche quando il prezzo tende a scendere, è un peccato che a questo Nokia 830 manchi probabilmente solo un po’ di “spunto” per distinguersi. Con un minimo sforzo in più nella dotazione hardware e qualche dato di spicco, a 399 euro avrebbe potuto dare fastidio sul mercato a un numero maggiore di modelli.

Nokia Lumia 830

Image 1 of 9

nokia-lumia-830-1

 

 

 

 

 

 

 

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore