Nokia ricomincia da Lumia con Windows Phone

AccessoriAziendeMobilitySmartphoneWorkspace
Nokia Lumia con Windows Phone 7.5 (Mango)

Windows Phone 7.5, noto come Mango, sbarca sui primi modelli di Nokia Lumia. I segni particolari di Nokia Lumia sono: prezzi per fasce (Lumia 800 costa 420 euro, Lumia 710 a 270 euro, la gamma Asha è low-cost); piattaforma Windows Phone Mango; suite di apps dedicate, targate Nokia che distinguono i Nokia WP7 dagli altri Windows Phone. In Italia, ed altri 5 mercati selezionati in Europa, in vendita da metà novembre. La parola alle società di analisi

Nokia ha perso 63 miliardi di capitalizzazione di borsa dal 2007, l’anno del debutto dell’iPhone, e poi si è vista cannibalizzare market share da Android, oggi il primo OS nel mercato smartphone globale. Ma ora Stephen Elop, il Ceo di Nokia, presenta i primi modelli di di Nokia Lumia con Windows Phone 7.5 (Mango), Nokia volta pagina. L’addio a Symbian, dato in outsourcing ad Accenture, era già avvenuto con Nokia M9 con MeeGo. Ma ora è la fine della lunga transizione: Nokia scommette sulla piattaforma mobile di Microsoft. Il riscatto di Nokia va di pari passo con la rivincita di Microsoft nel mercato Mobile: Nokia Lumia vuole porre fine all’emorragia di market share, per ritornare a crescere; e Windows Phone 7.5 ricomincia da Nokia Lumia per rilanciare Microsoft nel Mobile.

Vediamo allora come sono i nuovi smartphone WP 7.5, al gusto Mango. Il Top di gamma Lumia 800 e il più basic Lumia 710 arrivano sul mercato nella seconda metà di novembre, in tempo per lo shopping natalizio, colorati (ciano, magenta, nero), e con prezzi più economici rispetto ad altri smartphone. Lato hardware, Lumia 800 è dotato di schermo da 3,7 pollici Amoled ricurvo e processore Qualcomm Snapdragon da 1.4GHz con accelerazione grafica hardware. La fotocamera ha lenti con ottica Zeiss, flash LED ottimizzato per f2.2.

Secondo FIM Bank, “o la va o la spacca”, questa è la carta dell’ora o mai più: impossibile tornare indietro. Secondo Gartner Nokia ha più che dimezzato le quote di mercato: nelcomparto smartphone, è crollata dal 50.8% del 2007 al 20.9% del secondo trimestre, e, anche se il titolo è sceso del 37% da inizio 2011, ora guadagna l’1,5% alla Borsa di Helsinki. Se condo IDC, i Nokia Lumia hanno il “look and feel” giusto e un prezzo interessante.

L’homescreen cn i mattoncini (tiles) di Windows Phone mostra gli aggiornamenti in chiave social, come email o appuntamenti sul calendario. Mango aggiunge il photo tagging e la dettatura vocale. Carolina Milanesi di Gartner ritiene che ci sia “ancora molto lavoro da fare“, ma la presentazione di oggi dimostra la volontà di Nokia di eseguire seguendo una strategia.

I primi Nokia Lumia dovranno vedersela con iPhone 4S, forte di 4 milioni di unità vendute in 72 ore (e di una forte fidelizzazione Apple), ma anche con il nuovo Samsung Galaxy Nexus con la nuova versione di Android 4.0, Ice Cream Sandwich.

Ma Nokia ha voglia di fare, e di distinguersi dagli altri Windows Phone: l’applicazione LiveView llega naomi, link ed altri tag ad oggetti visti attraverso il viewfinder della videocamera, mentre l’applicazione Pulse consente agli utenti di condividere le loro geo-loblico e le indicazioni stradali a piedi per oltre 400 città, e permette di condividere le informazioni create dagli ustenti sulle localizzazioni esterne.

Nokia Lumia 800 punta su due nuove app: un navigatore turn-by-turn chiamato Nokia Maps che guida grazie ad una combinazione di mappe offline e scaricabili, e Nokia Music, con la funzione chiamata MixRadio che per ascoltare playlist sia offline che online.

Infine, nella fascia low-cost arriva il successore del C3, Nokia Asha 303, un touchscreen Qwerty con prezzo base di 115 euro.

Nokia Lumia con Windows Phone 7.5 (Mango).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore