Nokia non esclude l’ingresso nel mercato tablet

AccessoriDispositivi mobiliMarketingMobilityWorkspace
Nokia Lumia con Windows Phone

Il Ceo di Nokia Stephen Elop spiega che tornerà nel mercato Usa dal 2012 con 12 operatori mobili. E pensa già a un tablet Windows 8

Nokia ha perso da mesi lo scettro del mercato smartphone a vantaggio di Samsung e Apple. Ma Nokia è ancora il primo vendor di cellulari, grazie ai modelli low-cost nei paesi emergenti. Il rilancio di Nokia è tutto fondato sul debutto dei Nokia Windows Phone, con il modello top di gamma Lumia 800 e il modello mid-range Lumia 710. Il Ceo di Nokia Stephen Elop, che ha guidato la transizione da Symbian a Windows Phone, spiega che dal nuovo anno il colosso finlandese lancerà la gamma Lumia con Windows Phone 7.5 anche negli Stati Uniti, con 12 operatori mobili.

Il ritorno di Nokia negli Usa segnerà un importante tassello nella strategia di Elop. Nokia ha perso 60 miliardi di euro di valore di mercato dall’introduzione dell’iPhone nel 2007. Secondo Gartner Nokia crollò dal 50.8% nel 2007 al 20.9% del secondo trimestre.

Ora Nokia guarda ai nuovi mercati, a partire dagli Stati Uniti, per sfidare iPhone e Android con il Nokia Lumia 800 da 420 euro e il Lumia 710 da 270 euro: per aggredire il mercato smartphone con prezzi competitivi. Nokia ora vuole fare volumi e sviluppare economie di scala. Stephen Elop non esclude l’ingresso nel mercato tablet, soprattutto quanbdo nel 2012 debutterà il nuovo sistema operativo di Microsoft, Windows 8. Nokia vede infatti nuove opportunità.

Windows Phone offrirà a Nokia la possibilità di accedere a nuove apps. Alcune sono dei must come ESPN sports, altre applicazioni di geo-localizzazione e di mappe di navigazione turn-by-turn. Nokia ha triplicato le spese del marketing per i nuovi Lumia con WP7 Mango.

Nokia Lumia con Windows Phone 7.5 (Mango)
Nokia Lumia con Windows Phone 7.5 (Mango)
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore