Nokia resta in Finlandia

AziendeDispositivi mobiliMarketingMercati e FinanzaMobilityWorkspace
Nokia Lumia con Windows Phone 7.5 (Mango)

Nokia non abbandona il quartier generale di Espoo e guarda al debutto negli Usa. Indiscrezioni: Nokia Lumia 900 a Mwc 2012 e non esclude un tablet. Aspettando i dati del quarto trimestre, facciamo il punto

Secondo JPMorgan nel 2012 saranno venduti 657 milioni di smartphone, contro i 459 milioni del 2011. Ma Nokia come sta procedendo? Oggi il Financial Times rivela che Nokia non è nella Top Ten degli smartphone più venduti in Gran Bretagna, dove gli iPhone detengono il 37% delle vendite, e occupano 5 delle 15 posizioni in classifica (dati GfK riportati dal Financial Times). Secondo Ofcom metà degli utenti di cellulari in Uk ha uno smartphone: iPhone svetta, ma Samsung Galaxy S II segue a ruota; tre posizioni sono detenute dai BlackBerry (nell’anno più torrido di Rim).

Ma queste prime indiscrezioni vanno prese con le pinze, vediamo perché. Nokia guarda avanti. Innanzitutto non lascia il quartier generale in Finlandia e punta dritto al mercato statunitense. Nokia is back in the Usa: il ritorno di Nokia negli Stati Uniti potrebbe segnare la svolta del primo vendor di cellulari al mondo (anche se ha perso lo scettro del mercato smartphone e vede Samsung al sorpasso anche in India). Dall’11 gennaio T-Mobile USA metterà a scaffale il Nokia Lumia 710, al prezzo (scontato di 50 dollari) di 49.99 dollari con un contratto biennale. E ora cerca nuovi accordi con altri operatori a stelle e strisce. Nokia sarà inoltre presente al Ces di Las Vegas, la fiera dell’elettronica di consumo più importante negli Stati Uniti.

Secondo altre indiscrezioni, presso 3 UK, il Nokia Lumia 800 ha chance migliori del previsto nel Regno Unito. Nokia Lumia 800, che permettono l’aggiornamento di Facebook e di giocare con i giochi della console Xbox, potrebbe alla fine avere “numeri” migliori di quanto oggi fortografa il FT: cifre da guardare anche in prospettiva.

Exane BNP Paribas ha effettuato un sondaggio da cui risulta che il 2.2% degli intervistati potrebbe acquistare i Nokia Lumia 800: 800.000, meno dei 2 milioni precedentemente stimati, ma più dei 500.000 previsti da IDC in Europa (circa 160.000 al mese). Goldman Sachs ha abbassato le previsioni per Nokia: da 1,5 a 1 milione. Secondo IDC  stima le vendite basse(soltanto 138.000 nel primo trimestre), a dispetto di decine di  millioni di dollari spesi nell’advertising per Lumia, le previsioni di altri analisti sono meno dure. Ed il trimestre per capire come sta procedendo l’accordo fra Nokia e Microsoft è il quarto trimestre, non il terzo, e soprattutto sarà decisiva la prima metà del 2012.

Prima di trarre conclusioni affrettate, conviene aspettare. Anche perché nel frattempo Microsoft sta giocando la carta delle apps: il servizio cloud di Microsoft, SkyDrive, sta sbarcando fra le apps di iPhone e permetterà di caricare foto, file, documenti e la gestione delle cartelle di SkyDrive direttamente dall’App Store. Microsoft non vuole limitarsi a Windows Phone, ma guarda al mercato delle apps a tutto tondo.

Infine, in occasione del Mobile World Congress di Barcellona Nokia potrebbe presentare il terzo Windows Phone: Nokia Lumia 900 con schermo ClearBlack AMOLED da 4,3 pollici, con SoC a singolo core da 1.4 GHz, 16/32 GB di capacità, fotocamera da 8 Megapixel con Flash LED e una videocamera frontale per le videochiamate. A inizio 2012 arriverà in Italia il Nokia Lumia 710, un modello di Windows Phone 7.5 (Mango), da 270 euro, con schermo Tft Lcd da 3,7 pollici. Il ritorno di Nokia va dunque valutato sulla lunga distanza, e non sul mercato Uk di Natale.

In quanto al tablet, Nokia puntualizza che sta valutando attentamente il mercato, senza aver preso una decisione definitiva. Smentite dunque le indiscrezioni de Les Echos: “Nokia non ha nessuna strategia precisa ma stiamo studiando il mercato attentamente”, ha precisato il Ceo Stephen Elop aggiungendo che “magari arrivera’ il giorno in cui entreremo nel mercato” dei tablet.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore