Nokia Siemens compra da Nortel. La joint venture forse aiuta la censura in Iran

Aziende

Nokia-Siemens fa shopping: si aggiudica Lte e Cdma per 650 milioni di dollari da nortel. Intanto il Wall Street Journal denuncia Nokia Siemens Networks di essere in prima fila nella censura online a fianco dei Pasdaran: ha venduto tecnologie di Deep Packet Inspection all’Iran

Nokia-Siemens si dà alle compere e acquisisce Lte e Cdma da Nortel per 650 milioni di dollari. Nortel chiude la ristrutturazione con la cessione della parte a più alta marginalità della sua divisione per le reti di telecomunicazioni e una unità di ricerca per il wireless.

Ma il bocconcino potrebbe rivelarsi meno appetitoso, dopo le brucianti rivelazioni del Wall Street Journal su Nokia Siemens Networks, joint venture fra l’azienda tedesca e la finlandese Nokia.

Mentre il mondo democratico tifa per le ragazze blogger e follwers di Twitter, desiderose di togliersi il velo, al fianco della prima vera grande rivolta popolare anti regime in Iran (dopo quella studentesca di 10 anni fa), il quotidiano finanziario di Rupert Murdoch svela che ad aiutare la censura online di Teheran è un’azienda europea: Nokia Siemens Networks.

I sistemi di tecno-controllo della famiglia dei Deep Packet Inspection (DPI), usati anche contro la cyber-pirateria, servirebbe a rallentare le comunicazioni, mettere sotto la lente i pacchhetti, e “spiare ogni tipo di comunicazione voce e dati, è stata venduta dall’azienda europea agli iraniani”.

Leggi eWeekEurope: Nortel cede un altro pezzo di attività : Cdma e Lte

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore