Nokia taglia più di un terzo della Ricerca e Sviluppo

AziendeMarketing

La più pesante ristrutturazione in 20 anni del colosso finlandese colpirà soprattutto l’R&D di Nokia

Secondo Bloomberg si tratta della ristrutturazione più pesante che Nokia abbia subito in 20 anni. L’R&D di Nokia potrebbe subire tagli fino al 38% della forza lavoro, pari a 6 mila licenziamenti. Da quando Nokia ha annunciato l’accordo con Microsoft per adottare Windows Phone 7 sugli smartphone, i tagli erano nell’aria, ma, entro fine mese, saranno annunciati.

La ricerca e sviluppo di Nokia ha subito due riorganizzazioni: una nel 2009 e una relativa a Symbian nella seconda metà del 2010. Man mano che Nokia lascia Symbian e MeeGo per il sistema operativo di Microsoft, la ristrutturazione entra in agenda del Ceo Stephen Elop. Nokia spende nell’R&D 4.3 miliardi di dollari, contro l’1.78 miliardi di dollari di Apple. Ma dal debutto dell’iPhone nel 2007 Nokia ha perso 20 punti percentuali nel mercato smartphone, di cui ora detiene il 30.8%. Gli impiegati di Nokia in R&D sono 16.134 persone. I tagli saranno graduali, nell’arco di 12 mesi, perché sono in cantiere ancora dispositivi Symbian destinati al mercato.

In Borsa Htc, il gruppo di Taiwan, ha superato quanto a capitalizzazione Nokia, primo produttore mondiale di telefonini cellulari.

Stephen Elop, Ceo di Nokia
Stephen Elop, Ceo di Nokia
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore