Due nomine UE per il mercato unico digitale

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e Finanza
La Commissione europea, presieduta da Junker, ha messo a punto la squadra dei Commissari. Obiettivo: il mercato unico digitale
2 0 Non ci sono commenti

La Commissione europea, presieduta da Junker, ha messo a punto la squadra dei Commissari. Obiettivo: il mercato unico digitale

La Commissione europea, presieduta da Junker, ha messo a punto la squadra dei commissari. Obiettivo: il mercato unico digitale. L’ex premier estone Andrus Ansip è stato nominato Vicepresidente al Mercato Unico Digitale, mentre il tedesco Günther Oettinger, ex commissario all’Energia, sarà commissario per il settore Digital Economy and Society. A rimpiazzare Joaquín Almunia nel ruolo di commissario alla concorrenza, arriva la danese Margrethe Vestager.
La Commissione ha elaborato una strategia che prevede uno sdoppiamento per l’Agenda Digitale: da un latosi pone enfasi sul Mercato unico digitale, dall’altro sulla riforma della direttiva e-privacy, redatta anni fa prima dell’avvento dei social network, quando Facebook non era ancora nato.

L’economia digitale è una leva per crescere, dunque anche la tutela del copyright deve evolvere, adattandosi all’era dei Bit. Il diritto d’autore passa dalla Direzione Generale (mercato interno e servizi) alla Direzione Generale Digital Economy and Society. Si tratta di un passaggio storico, perché si prende atto che tutelare il copyright nell’era digitale, non equivale al tradizionale orientamento agli interessi dei media. Oggi contano gli intermediari e dei fornitori dei servizi.

Temi caldi che dovranno affrontare i commissari UE sono: copyright, economia e società digitale, e-privacy nell’era social e dopo il caso NSA. Junker  ha inoltre dichiarato che il nuovo commissario per il settore Digital Economy and Society dovrà pensare a una riforma della direttiva sull’e-Privacy in collaborazione con Ansip.

La Commissione europea, presieduta da Junker, ha messo a punto la squadra dei Commissari. Obiettivo: il mercato unico digitale
La Commissione europea, presieduta da Junker, ha messo a punto la squadra dei Commissari. Obiettivo: il mercato unico digitale

Interessanti proposte sono giunte da Digital Venice. Il mercato unico digitale presuppone un quadro normativo unico a livello comunitario per le imprese innovative: “Senza mercato unico il milione di posti di lavoro atteso dalle startup rimane un miraggio” ha affermato il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Berretta.

Da Restart Europe giungono proposte interessanti: poiché gli investimenti di Venture capital sono dieci volte inferiori a quelli negli USA, per ogni euro investito dai privati, la Bce potrebbe aggiungerne uno. Dal tavolo Digital Cities arriva la proposta di una carta d’identità europea, dedicata all’accesso ai servizi fisici e digitali in Europa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore