Non c’è privacy su Google Street View in Italia

Autorità e normativeSorveglianza

La nuova funzionalità di Google Maps è accusata di spiare gli italiani. Pronto a intervenire il Garante della Privacy, anche se Google ha fornito rassicurazioni alle associazioni dei consumatori

Google ha appena lanciato Google Street View in Italia , una funzionalità di Google Maps, per mostrare Firenze, Milano, Roma e il Lago di Como dal punto di vista della strada, a 360 gradi. Finora presente in Usa (dove sono coperte dal servizio ben 50 città), Australia, Giappone e in soli due paesi europei (Francia e Spagna), Google Street View parla italiano da pochi giorni, ma già è inciampata con le leggi per la tutela della privacy della Ue.

Google Street View in Italia è nel mirino del nostro Garante della Privacy. Le associazioni dei consumatori hanno accusato la nuova opzione di Google Maps di spiare gli italiani: “Tutte le immagini – ha commentato Marco Pancini, responsabile relazioni istituzionali di Google Italia –vengono scattate in luoghi pubblici e sono del tutto identiche a quelle che qualunque persona potrebbe scattare camminando per le strade di una città“.

Google, in Europa, aveva promesso di offuscare volti e targhe, ma il sistema non è infallibil e: Google invita gli italiani a richiedere la rimozione delle immagini che considerano lesive della propria privacy o inopportune.

I Garanti Privacy

europei, dopo le prime scaramucce, finora si sono dichiarati abbastanza soddisfatti delle iniziative intraprese da Google in ambito Ue per evitare problemi con la privacy. E l’Unione europea ha messo da tempo Google sotto esame, per risolvere le querelle più scottanti: finora Google ha dimostrato di voler collaborare con Bruxelles.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore