Non solo Amd per i server Hp

CloudServer

HP arricchisce la propria linea di server su tecnologia dual-core di Intel

HP annuncia due novità nella propria linea Proliant 500 di server x86 con l’utilizzo dei processori dual-core Xeon serie 7100 di Intel. Integrati con le ultime tecnologie di virtualizzazione, i modelli a quattro processori Proliant ML570 e DL580 contribuiscono inoltre al consolidamento degli ambienti applicativi business-critical riducendo complessità e costi e incrementando al tempo stesso l’agilità aziendale.

Le caratteristiche architetturali dei nuovi Proliant sono analoghe a quelli dotati di Cpu Opteron. Gli sviluppi nell’architettura di sistema apportati da Hp ai nuovi server riguardano i controller Raid Smart Array, le funzioni di networking e la memoria. I dischi utilizzati saranno di tipo Sas (Serial Attached Scsi). Novità anche per il software di gestione dell’infrastruttura dei data center che ospitano i server, con l’accesso gestito da Integrated Lights-Out 2 e con un pacchetto di migrazione dalle attuali piattaforme x86 verso le nuove soluzioni. La gestione dei sistemi Hp resta affidata a Insight Manager.

I server Proliant serie 500 ora supportano i processori dual-core a 64 bit Xeon serie 7100 con Fsb a 800 Mhz e cache L3 fino a 16 MB che forniscono miglioramenti di performance per le applicazioni multithread quali database, servizi finanziari e SCM (Supply Chain Management). I server HP sono disponibili nelle seguenti versioni: ? ProLiant DL580 G4 ? Supporta fino a 64 GB di memoria hot-plug ? ProLiant ML570 G4 ? Supporta 24 socket Dimm nonché il più alto numero di drive e slot PCI rispetto a qualunque altro server ProLiant. I server sono già disponibili.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore